Villa Aldobrandini, partita la riqualificazione

I lavori sono divisi in due stralci per un totale di 8,3 milioni di euro investiti

Rendere Villa Aldobrandini più accessibile e fruibile da tutti. È questo l’obiettivo del progetto di riqualificazione diviso in due lotti partito in questi giorni.

Primo lotto 2,7 milioni di euro – Questo primo intervento riguarda la riqualificazione del verde e delle alberature nel giardino e il recupero del padiglione all’angolo tra via Nazionale e Largo Magnanapoli per realizzare una coffee house e un ascensore di collegamento con il giardino.

E poi il restauro della loggia cinquecentesca di accesso originario alla villa con sistemazione museale e recupero della cordonata.

Secondo lotto 5,6 milioni di euro – I lavori inizieranno a gennaio 2026 con la riapertura del portone su via Nazionale, il restauro della scala e il nuovo ascensore, il recupero del padiglione angolo via Nazionale e via Mazzarino, il restauro vegetazionale e l’illuminazione degli scavi archeologici.

 


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati