Villa De Sanctis. Stop al degrado!

Il CdQ chiede al V Municipio il conto sugli impegni non mantenuti per contrastare lo stato di abbandono
Alessandro Moriconi - 8 Giugno 2020

Giovedì 4 maggio 2020 si è riunito il CdQ di Villa De Sanctis per discutere sullo stato di abbandono in cui versa il quartiere ad iniziare dalla totale mancata manutenzione del verde orizzontale e verticale, dal pericolo derivante dalle cavità che interessano il Centro Sportivo municipale di via dei Gordiani e l’ex Giardino attrezzato di via Romolo Balzani chiuso e recintato ormai da anni proprio a ridosso delle abitazioni.

Nel suo intervento il Presidente del CdQ Claudio Romano ha ricordato i due incontri avuti in Municipio con il Presidente Boccuzzi e a cui ha partecipato anche l’Assessore all’Ambiente Pulcini insieme ad altri componenti della maggioranza. Nell’occasione Romano aveva segnalato tutti i problemi del Quartiere rispetto ai quali però, altre ad una labile condivisione degli interlocutori, non si è andati.

È stato segnalato l’abbandono del Parco F. Teoli e della necessità di rivedere la convenzione con il giostraio al fine di coinvolgerlo nella manutenzione ordinaria dell’area, cosa che chiese il consigliere Massimo Piccardi già nella passata consiliatura che – è bene ricordare – vedeva nei banchi dell’opposizione l’attuale presidente del V municipio.

Fresco Market
Fresco Market

Altro problema affrontato è quello dello stato della pavimentazione di largo S. Gerardo Maiella pericolosamente sconnessa a causa di radici, della ringhiera vandalizzata e dello stato delle panchine che necessitano della sostituzione di alcune stecche di legno. Pavimentazione e ringhiera vennero segnalate con recinzioni in plastica arancione alcuni mesi fa, cosa che fece pensare a successivi interventi di manutenzione, e che purtroppo non ci sono stati.

È stata anche ribadita la necessità di liberare diversi lampioni su via Lombardi e via Checco Durante, letteralmente “affogati“ tra le fronde dei bellissimi tigli presenti.

C’è da provvedere alla manutenzione alla rotonda di piazza Pio Pecchiai e al Giardino su via Romolo Balzani dove vanno anche reintegrati i giochi dei bambini ridotti oggi alla sola presenza di un’altalena.

Vanno messe in sicurezza le cavità che rischiano di danneggiare ulteriormente il Centro Sportivo comunale a cui da anni è stato anche vietato l’utilizzo del parcheggio a causa proprio del pericolo di crollo della cavità sottostante.

Si è discusso anche della situazione del CSA Marcolini, chiuso a causa del Covid-19 ma che rischia di non riaprire a causa delle dimensioni dei locali e del rischio di infiltrazioni dal terrazzo.

I componenti del CdQ hanno trovato stravagante la richiesta fatta dall’Assessore Pulcini ai cittadini invitati a fare foto del degrado e ad inviargliele, al fine annuncia nel suo comunicato, pubblicato su Fb, di poter programmare i lavori.

Si proprio una richiesta buffa, non fosse altro per il fatto che i problemi del quartiere furono verificati dalle Commissioni consiliari Ambiente e Lavori Pubblici che il 3 gennaio 2019 vennero a vedere de visu i problemi.

Il CdQ avanzerà una nuova richiesta di incontro al Presidente del Municipio per verificare se esistono possibilità di andare finalmente “oltre i fumosi ed impalpabili” impegni di circostanza!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti