Categorie: Cultura Mostre
Municipi: | Quartiere:

“50/50: selected artworks” a Visiva

Presso la città dell'immagine di Roma una mostra unconventional ed international

Dal 9 al 15 maggio gli spazi espositivi di VISIVA – La città dell’immagine, in via Assisi 117, ospitano il progetto 50/50 selected artworks, nato dalla collaborazione tra Jessica Stewart, Rub Kandy, e trenta street-artist internazionali. In rassegna una selezione eterogenea di ultime produzioni che racconta lo stato dell’arte di un fenomeno amato e chiacchierato della street art.

Un’esposizione che intende lasciarsi alle spalle il peso di vecchie questioni come la discendenza, ostentata o rinnegata, da graffiti e hip hop culture, o la lunga disputa tra “puri” di strada e “venduti” da galleria.
Un’analisi fatta attraverso opere importanti, frutto di autori molto diversi, talvolta inconciliabili, connessi tra di loro, più che da manifesti estetici, da modalità di networking, scambio, supporto, autoproduzione che generano continuamente collaborazioni, turismo artistico, progetti fantastici e opere mai viste. Gli artisti sono prevalentemente italiani ma non mancano esponenti di respiro internazionale che contribuiscono a rendere questo evento unico nel suo genere, molti di essi hanno partecipato all’interessante progetto nato al MAAM, meglio noto come Museo dell’altro e dell’altrove a Metropoliz – città meticcia situato in via Prenestina 913 ed hanno prodotto opere di estremo pregio e qualità che nascono e restano a difesa di quello spazio.

Alex Senna (Brazil) , Alice Pasquini (Italy) , Borondo (Spain) , BR1 (Italy) , Cancelletto (Italy), Cuoghi Corsello (Italy), Diamond (Italy), Elfo (Italy), Eltono (Spain), Evan Roth (USA) , Gio Pistone (Italy), Giulio Vesprini (Italy) , Hogre (Italy) , Hopnn (Italy), Hyuro (Spain) , Icks (Italy), JB Rock (Italy), Kristofoletti (USA) , LNY (USA), Mateus Bailon (Brazil), MP5 (Italy), Mr. Klevra (Italy) , Murphy (Italy), Nemo (Italy), Omino71 (Italy), OX (France), Patrizia Pecorella (Italy), Seacreative (Italy), Toni Bruno (Italy), UNO (Italy) sono i partecipanti selezionati da due giovani curatori: Jessica Stewart, storica dell’arte, pubblicista, fotografa, che dagli inizi del 2000 segue la scena della street-art prima romana poi internazionale. Rub Kandy si occupa di arte e comunicazione visiva.

Esposizione 5050

L’arte contemporanea ha molto da dire anche se spesso non viene compresa o apprezzata nella sua espressione finale, come si verificò nel 2011, quando per l’installazione di un’opera recante la scritta in ferro “WORK WILL MAKE YOU FREE”, su un ponte pedonale di Roma, lo street artist Rub Kandy venne accusato di “Diffusione di idee naziste e razziste […]”, reato nei confronti del quale si dichiara innocente. In attesa del processo che sta per svolgersi prende nota degli insulti e della solidarietà che riceve.
Dalla solidarietà, ed in particolare da quella di molti artisti, nasce l’idea di curare questa mostra pensando ad una esposizione in cui riunire opere di qualità e venderle.
Il ricavato sarà diviso fra gli artisti partecipanti e Rub Kandy, il quale utilizzerà questa somma per il pagamento delle spese legali che è costretto a sostenere per non essere stato compreso dalle istituzioni che lo hanno attaccato.

Dal Lunedì al Venerdì – ore 12,00 – 19,00. Sabato e Domenica su appuntamento – http://50-50-selected-artworks.com/

 


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati