Alessandrino, operazione antidroga: arrestati mamma e figlio pusher

La Polizia ha scoperto nel loro appartamento la base dello spaccio di marijuana, hashish e cocaina

Continua incessante l’attività della Polizia di Stato, su tutto il territorio della capitale e della provincia, volta alla prevenzione e alla repressione dei reati inerenti gli stupefacenti. Un’importante operazione è stata svolta degli agenti del Commissariato Appio Nuovo che hanno arrestato una donna e un ragazzo, italiani, rispettivamente madre e figlio di 50 e 19 anni, perché gravemente indiziati del reato di detenzione ai fini di spaccio.

I poliziotti, dopo una scrupolosa attività d’indagine, dilazionata in più giornate, hanno individuato una potenziale base di spaccio sita all’interno dell’appartamento dei due nel quartiere Alessandrino.

All’esito di un’attività di osservazione e controllo, i poliziotti hanno deciso di intervenire dando il via alla perquisizione dell’abitazione dove, grazie all’ausilio dell’unità Cinofila Antidroga, sono stati rinvenuti, in un borsone per la palestra e in un mobile della cucina, 4,1 kg tra hashish e marijuana e 480 grammi di cocaina, oltre a materiale di vario genere utilizzato per la pesatura e il confezionamento di sostanza stupefacente.

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha convalidato l’arresto.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati