Categorie: Cronaca Sanità
Municipi: | Quartiere:

Allerta Dengue, aerei disinfettati all’aeroporto di Fiumicino

La malattia si diffonde velocemente nelle aree tropicali del pianeta

Innalzato all’Aeroporto di Fiumicino il livello di vigilanza nei confronti degli aerei provenienti e delle merci importate dai Paesi in cui è “frequente e continuo il rischio di contrarre la malattia Dengue”.

Tra le misure previste il monitoraggio attento “sulla disinfettazione degli aerei” e la valutazione di eventuali ordinanze per interventi straordinari di sorveglianza, sanificazione e disinfestazione.

Guardia alta dunque, come si evince dalla circolare ‘Innalzamento livello di allerta relativamente alla diffusione della Dengue presso i punti di ingresso italiani’, messa a punto dall’Ufficio 3 (Coordinamento Usmaf-Sans) del ministero della Salute.

“A causa dell’aumento globale dei casi di Dengue”, su disposizione del direttore generale, Francesco Vaia, si invitano gli “uffici di sanità marittima aerea e di frontiera (Usmaf-Sasn) a innalzare il livello di allerta e vigilanza nei confronti dei vettori provenienti e delle merci importate dai Paesi in cui è frequente e continuo il rischio di contrarre la malattia o dove è presente Aedes aegypti”, si legge.

La circolare ricorda “che il regolamento sanitario internazionale prevede che l’area aeroportuale/portuale e i 400 metri circostanti siano tenuti liberi da fonti di infezione e contaminazione, quindi anche roditori e insetti”.

Dopo la circolare sulla Dengue, che alza il livello di allerta e attenzione in porti e aeroporti, la direzione della prevenzione del ministero della salute sta lavorando per avere in caso di necessità a disposizione una buona scorta di vaccini anti-Dengue. Una possibile ‘arma’ di prevenzione in più, in considerazione dell’aumento dei casi in Sud America, dell’incremento del flusso dei viaggiatori per il Carnevale e dell’arrivo della stagione mite in Italia.

Il vaccino contro la Dengue  è stato comune “ordinato e arriverà la prossima settimana” alll’Inmi Spallanzani di Roma. “Il vaccino sarà somministrato dall’Ambulatorio di Malattie tropicali – Travel clinic previa prenotazione al Cup dell’Istituto o scrivendo a prenotazioni.spallanzani@inmi.it. La visita e il costo del vaccino sono a carico dell’utente”, precisano dall’Inmi all’Adnkronos Salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati