Ancora ferma la stagione al Teatro del Lido

Il consigliere municipale Sesa chiede sia mantenuto il modello di gestione partecipata
di Claudia Tifi - 30 Settembre 2008

A settembre si è aperta la stagione culturale dei teatri, sono usciti i palinsesti, si propongono gli abbonamenti, ma non al Teatro del Lido di via delle Sirene 22, a Ostia: il calendario è fermo a maggio 2008.

“Sono trascorse due settimane dal consiglio municipale che riguardava il Teatro di Ostia – fa presente, il 26 settembre 2008, Giuseppe Sesa, consigliere del XIII municipio – sulla vicenda è calato un silenzio imbarazzante. In quell’occasione, la maggioranza di centro-destra prese l’impegno di interessare il Comune di Roma e convocare subito un tavolo interistituzionale per affrontare il problema. Niente di tutto questo è stato fatto! L’Assessore alle Politiche Culturali del Campidoglio, Umberto Croppi, ha accennato vagamente ad una determinazione che proroga la situazione a giugno 2009, ma senza garanzie in merito al mantenimento dei livelli occupazionali e al ruolo attivo dell’associazione “Le Sirene” nella commissione di programmazione. E intanto, l’attività del Teatro è letteralmente congelata.”
“Ho intenzione – conclude Sesa – di ripresentare nel primo consiglio utile l’ordine del giorno che impegna il Presidente Vizzani a sostenere con forza la prosecuzione dell’esperienza già avviata, riproponendo quel modello di gestione partecipata che ha fatto del Teatro del Lido un esempio unico nella storia della città di Roma.
Mi auguro che i cittadini, gli artisti, gli spettatori, le scuole, le associazioni si mobilitino per difendere questo cantiere creativo aperto al territorio.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti