ArtInfondazione a Palazzo Cisterna

Prende il via una nuova rassegna di arte contemporanea a cura di Claudio Strinati
Alessandra De Salvo - 29 Aprile 2014

Dal 29 aprile la sontuosa dimora cinquecentesca di Palazzo Cisterna apre le porte all’arte contemporanea. Il palazzo, un tempo atelier dello scultore Guglielmo della Porta e attuale sede della Fondazione Ducci, diventa polo espositivo per la prima edizione di ArtInfondazione, manifestazione artistica che vedrà ogni anno artisti di alto livello occupare le antiche sale di via Giulia 163.

La rassegna di quest’anno, dal titolo Contemporaneo europeo 2000-2010, curata da Claudio Strinati, prende il via a fine aprile con il finlandese Hannu Palosuo, per proseguire nel mese di maggio con l’italiana Marinella Paolini e a giugno con l’austriaco Herman Nitsch. Seguirà, dopo la pausa estiva, una seconda parte della rassegna che metterà in mostra altri tre artisti, i cui nomi ancora non sono stati svelati.

Paolo Ducci

Paolo Ducci – Foto di Federico Ridolfi

Paolo Ducci, presidente della Fondazione nata nel 1999 per onorare l’impegno profuso in ambito culturale e sociale dai genitori, Francesco Paolo ed Anna Maria Ferraro di Castiglione, ha spiegato le linee guida del progetto che sta prendendo vita a Palazzo Cisterna.
“In passato abbiamo organizzato mostre in Marocco, dove è presente una delle sedi della fondazione. Queste mostre sono state presentate stabilendo, ogni volta, un confronto tra un artista europeo e un artista marocchino, al fine di promuovere un’idea di scambio culturale e sviluppare il dialogo tra più culture.
Il progetto di quest’anno a Roma, Contemporaneo europeo 2000-2010, mette a confronto un’area culturale molto vasta come quella europea.
Il ciclo di mostre del prossimo anno farà invece dialogare sei artisti delle sponde del Mediterraneo. La volontà è di dare sempre alle manifestazioni l’impronta peculiare dell’intercultura, perché l’arte è uno dei mezzi migliori per sviluppare il dialogo”.

Hannu Palosuo

Hannu Palosuo – Foto di Federico Ridolfi

Ad inaugurare la programmazione sarà dunque, il 29 aprile, Lumina ac Flores di Hannu Palosuo, una selezione di circa venti opere, tra dipinti e sculture, dell’artista finlandese da anni trasferitosi in Italia.
Mercoledì 21 maggio toccherà ad On the way, un percorso tra le fotografie di Marinella Paolini, artista italiana premiata nel 2010 ad Abu Dhabi dalla Fondazione Eccellenze Italiane.
Il 18 giugno sarà la volta di The Body Part dell’austriaco Herman Nitsch. Esponente dell’azionismo viennese, Nitcsh è artista in grado di amalgamare e rendere inscindibili musica, teatro, palcoscenico e corpo creando una forma distintiva di arte totale.

Martedì 17 giugno la mostra di Nitsch sarà preceduta da un gustoso prologo presso il Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica. Sarà infatti presentata in anteprima al pubblico, in un concerto diretto dal Maestro Andrea Cusumano, direttore stabile dell’orchestra dell’Orgien Mysterien Theater di Hermann Nitsch, una composizione musicale di cui è autore lo stesso artista austriaco.

Hannu Palosuo 29 aprile – 16 maggio 2014
Marinella Paolini 21 maggio – 13 giugno 2014
Hermann Nitsch 18 giugno – 11 luglio 2014

Dar Ciriola
Fondazione Ducci

Foto di Federico Ridolfi

Lunedi-sabato 10-13 / 16-19

Domenica Chiuso

Ingresso libero

 

 

Fondazione Ducci

Foto di Federico Ridolfi

Sede

Fondazione Ducci, Palazzo Cisterna – Via Giulia 163, Roma

Per ulteriori info Tel. +39 0664790465

www.fondazioneducci.org


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti