Categorie: Cronaca Politica
Municipi: | Quartiere:

Attenti al lupo: In Regione arriva la proposta per risarcire gli allevamenti

La richiesta è stata formulata dalla consigliera di Italia Viva Marietta Tidei

Non bastano soltanto i cinghiali, che nell’ambito della fauna selvatica, causano da sempre danni agli allevamenti, ora ci si mettono anche i Lupi.
Alla Regione Lazio è stato infatti chiesto di destinare uno stanziamento di risorse più elevato del passato, per soddisfare, attraverso i bandi pubblici, il maggior numero possibile di richieste di risarcimento danni provocato da fauna selvatica.
La richiesta è stata formulata dalla consigliera di Italia Viva Marietta Tidei in un provvedimento in cui, la questione, è proprio quella del lupo.

I lupi nelle campagne di Santa Marinella:

Nella premessa al testo votato in consiglio regionale, si fa riferimento anche ad un branco di lupi, composto da dodici canidi, che è stato ripreso in data 29 ottobre 2023 a passeggiare in piena notte nelle campagne di Santa Marinella.

Le immagini dello scorso ottobre (come mostra il video) furono diffuse dal sindaco di Santa Marinella, Pietro Tidei, dichiarando: «Abbiamo tantissime segnalazioni, di notte sbranano gli animali».

 

Una specie protetta dal 1979:

Nella mozione, portata in aula alla vigilia dell’approvazione della legge di stabilità, si faceva riferimento anche al decreto del 13 giugno 2023. Un “piano straordinario per la gestione ed il contenimento della fauna selvatica” che sta creando apprensione anche per il futuro del lupo, specie protetta sin dal 1979 grazie alla Convenzione di Berna ed alla successiva direttiva Habitat dell’Unione Europea, risalente al 1992.

In base alla normativa il lupo, a differenza del cinghiale, rappresenta una specie protetta e quindi impossibile da sottoporre a prelievo venatorio.

Resta però il tema dei danni che, in misura minore degli ungulati, provocano alle aziende zootecniche. Una questione posta all’attenzione del consiglio ma che, al momento, non ha trovato un’espressa traduzione nella legge di bilancio appena approvata in regione Lazio.
“C’era un emendamento al testo di bilancio che però non è stato approvato” ha sottolineato Tidei che, però, promette di non abbandonare la questione. “Continueremo a chiedere, in consiglio, più fondi per gli allevatori danneggiati dalle predazioni dei lupi”.

Catering a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati