Auto si schianta contro un bus Atac: Era sotto effetto di cocaina, arrestato

Dopo lo schianto contro il bus l'uomo è finito in manette

Alla guida dell’auto si è scontrato con un autobus Atac in via Carmelo Bene in zona Porta di Roma. L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di Sabato 20 Gennaio 2024. L’arresto dell’automobilista col “vizio” della cocaina qualche ora dopo. A far scattare le manette i caschi bianchi della Polizia Locale di Roma Capitale.

Sono le 18.45 quando l’uomo – un 35enne romano –  in via Carmelo Bene perde il controllo della sua Fiat 500 e si schianta contro un bus Atac della linea 341. Sul bus nessuno resta ferito, ma lo spavento è tanto.

Quando i caschi bianchi del III Gruppo Nomentano si precipitano sul posto l’automobilista, invece, è contuso e ferito e allora organizzano un trasferimento d’urgenza in ospedale.

La cocaina buttata:

Ma mentre cercano di ricostruire la dinamica del tamponamento da parte dell’automobilista scoprono in un cestino dei rifiuti alcune dosi di sostanza stupefacente.

Catering a Roma

La scoperta è avvenuta grazie alle indicazioni di alcuni testimoni, che avevano visto l’uomo avvicinarsi in quel punto e gettare degli oggetti nel cestino, prima di essere accompagnato sull’ambulanza.

Il comportamento ha insospettito gli agenti che, coadiuvati dai colleghi del GSSU (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) hanno avviato ulteriori accertamenti sottoponendo a una accuratissima perquisizione l’auto.

All’interno sono state trovate ulteriori 30 dosi di cocaina, che è stata posta sotto sequestro insieme al veicolo, al telefono del conducente e del denaro.

Per l’uomo a quel punto sono scattate le manette. E’ stato arrestato per la detenzione della sostanza stupefacente e per la positività ai test sullo stato tossicologico, effettuati presso l’ospedale Sant’Andrea dove si trova al momento ricoverato.

Ulteriori indagini sono tuttora in corso per stabilire l’esatta dinamica dei fatti e risalire alla provenienza della sostanza stupefacente ritrovata nell’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati