Baby gang in azione al parco di Tor Tre Teste

Forze dell'ordine, genitori, scuola, parrocchie, devono collaborare per aumentare il controllo sociale e la prevenzione
Enzo Luciani - 22 Settembre 2020

Un gruppo di 4 o 5 ragazzi, apparentemente tra i 15 e 17 anni, stanno aggredendo, all’interno del parco di Tor Tre Teste, i ragazzi più piccoli di loro.

In pochi giorni ci sono arrivate due segnalazioni. La prima si riferisce a una aggressione avvenuta la scorsa settimana all’altezza dell’ex “bambinopoli” (alle spalle del Centro Anziani e Culturale Lepetit). Il gruppetto ha avvicinato due 13enni con delle banali scuse (“sai menare”) per poi senza motivo o avvertimento iniziare a sferrare loro calci e pugni.

Uno dei due ragazzini è riuscito in breve tempo a liberarsi dalle grinfie di questi giovani delinquenti, mentre l’altro è stato più sfortunato e ha avuto bisogno, a seguito del pestaggio, delle cure del pronto soccorso del Bambin Gesù.

La scena non è sfuggita all’attenzione di una giovane che ha iniziato ad urlare. Questo è bastato per far cessare la cieca furia del gruppetto di bulli che poi si è dileguato in tutta fretta.

Venerdì 18 settembre, davanti alla Zucca Magica in via Falck, è successo un fatto simile.

Sembra incredibile che, nonostante i recenti fatti di cronaca, si possano verificare fatti del genere in un parco pubblico e frequentato.

È stata fatta regolare denuncia di quanto accaduto ma serve la collaborazione di tutta la comunità per interrompere subito il protrarsi di accadimenti del genere.

Forze dell’ordine, genitori, scuola, parrocchie, devono collaborare per aumentare il controllo sociale e la prevenzione. Tutti i residenti devono prestare più attenzione a quello che accade a pochi metri di distanza da casa loro e a non sottovalutare eventuali raggruppamenti di ragazzi, specie in zone del parco meno frequentate.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti