Categorie: Varie
Municipi: | Quartiere:

Bonessio: rammarico per lo sgombero dell’ASD Tor Sapienza, a rimetterci sono gli atleti

Il presidente della Commissione Sport capitolina: "in questa storia a rimetterci sono gli oltre settecento soci-atleti tra bambini, giovani e adulti costretti a interrompere la pratica della loro attività sportiva"

“Mi rammarica sapere che la vicenda dell’ASD Tor Sapienza si sia conclusa nel peggiore dei modi, ossia con lo sgombero dell’impianto e l’apposizione dei sigilli”.

Così, in una nota, il consigliere capitolino e presidente della Commissione Sport Nando Bonessio.

“Senza voler entrare nel merito di una vicenda legale-amministrativa – prosegue la nota – che lascia comunque decisamente perplessi e nell’assoluta convinzione che la pubblica amministrazione deve agire nel rispetto della trasparenza e legalità, sono certo che in questa storia a rimetterci sono gli oltre settecento soci-atleti tra bambini, giovani e adulti costretti a interrompere da questo momento la pratica della loro attività sportiva preferita”.

“Non si comprende – aggiunge Bonessio – come il Municipio IV dal 2021 abbia ritenuto di non dover applicare la sentenza del TAR che dava ragione alla società riconoscendole il diritto al prolungamento della concessione ma al contrario, avendo vinto il ricorso in appello, abbia applicato immediatamente la sentenza del Consiglio di Stato a favore del Municipio nonostante sia ancora pendente la pronuncia definitiva della Cassazione a causa dell’ulteriore ricorso presentato dalla ASD Tor Sapienza”.

“Con questa decisione – conclude Bonessio – che crea un pericoloso precedente, non solo l’ente locale cancella una realtà sportiva importante per la città di Roma e punto di riferimento per tante famiglie di quel quartiere, ma tradisce anche quanto stabilito dalla Costituzione con la modifica dell’art. 33 in materia di sport a cui si riconosce un alto valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico. Un buon amministratore pubblico è colui che, nel pieno rispetto della legge, applica la norma nell’interesse della collettività. Se questo non accade, abbiamo perso tutti”.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati