Brutale aggressione a Termini: cazzotto fatale, manda vittima all’ospedale con trauma cranico

Al momento, le circostanze e le motivazioni dell'aggressione restano oscure. Sul caso indaga la Polizia

Un’aggressione avvenuta ieri – Venerdì 10 Maggio 2024-  nella zona di Termini, a Roma, ha lasciato molti interrogativi irrisolti, mentre la Polizia cerca di fare luce sui contorni del misterioso episodio. Un uomo italiano di 41 anni, privo di precedenti penali, è stato coinvolto in un alterco con un altro individuo non identificato, culminato in un’aggressione fisica.

Secondo quanto si apprende, l’uomo di 41 anni ha incrociato l’altro individuo e ha scambiato qualche parola con lui. In risposta, ha ricevuto un violento pugno che lo ha fatto cadere a terra, causandogli la frattura delle ossa craniche. L’aggressore, dopo l’attacco, si è allontanato dalla scena.

Il 41enne è stato immediatamente trasportato in ospedale con urgenza, classificato in codice rosso, e è stato ricoverato al Policlinico Umberto I per ricevere le cure necessarie.

Le indagini sull’aggressione sono state affidate al commissariato Viminale, che sta lavorando per identificare e rintracciare l’aggressore. La ricostruzione della dinamica dell’incidente si basa principalmente sulla visione delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza della zona, che hanno catturato alcuni frammenti dell’episodio.

Al momento, le circostanze e le motivazioni dell’aggressione restano oscure, mentre la Polizia continua a raccogliere prove e testimonianze per far luce su questo enigmatico caso di violenza urbana.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati