Caliste-Ormanni-Faralli-Gotor: Conferenza stampa per presentare il concorso “I Romani per Alberto Sordi”

Mercoledì 12 aprile alle ore 12.00 presso la Fondazione Museo Alberto Sordi, si è tenuta la conferenza stampa per presentare il concorso di idee “I Romani per Alberto Sordi”.

Il concorso, rivolto ai cittadini romani o che abbiano conseguito un titolo di studi superiori nella Capitale, under 35, ha per oggetto la stesura di un progetto per la realizzazione di una statua di Alberto Sordi da collocare in un’area del Municipio (presumibilmente nel parco Villa De Sanctis). (Cliccando sul link scarichi il file in formato Word del Concorso di idee – Statua Alberto Sordi).

La Fondazione Museo Alberto Sordi e la Fondazione Alberto Sordi per i giovani, in collaborazione con il Municipio Roma V, intendono tributare un omaggio al Maestro, nel Municipio le cui strade, i quartieri e i monumenti sono state tra le location predilette del cinema neorealista e della commedia all’italiana.

«Vogliamo ricordare nel tempo una delle figure più rappresentative dello spirito della città eterna – ha dichiarato Mauro Caliste, presidente del Municipio V – il territorio che comprende storici quartieri come Pigneto, Prenestino, Torpignattara, Quadraro, Villa Gordiani, Collatino, Centocelle, Alessandrino e Quarticciolo, è stato teatro di grandi capolavori dell’Albertone nazionale, penso al Borghese piccolo piccolo, ma anche ad Un americano a Roma. Un gesto speciale a vent’anni dalla scomparsa da parte della sua città che non l’ha mai dimenticato

«Con questa iniziativa – hanno dichiarato Italo Ormanni e Giambattista Faralli, Presidente e Vicepresidente della  Fondazione Museo Alberto Sordi – si rafforza il legame di Alberto Sordi con i giovani, con quell’irripetibile stagione di cui è stato protagonista con la commedia all’italiana e soprattutto con i romani che lo hanno amato e tutt’ora lo amano. La Fondazione Museo Alberto Sordi ha accolto con entusiasmo, unitamente alla Fondazione Alberto Sordi per i Giovani, la proposta del Presidente del Municipio V Mauro Caliste di una statua dedicata al grande Alberto. Un bell’omaggio da parte di quei quartieri di Roma che sono stati set per alcuni dei suoi più amati personaggi e per tanti film che hanno fatto la storia del cinema italiano.»

Per incentivare i giovani, principio ispiratore della Fondazione, riceveranno un premio in denaro i primi tre finalisti (1° 5.000,00 euro, 2° 3.000,00 euro, 3° 2.000,00 euro) e agli altri verrà consegnato un attestato di partecipazione da parte del Municipio, volendo sottolineare il forte legame che unisce le giovani generazioni al grande artista.

«Alberto Sordi, una delle figure preminenti della storia del nostro cinema, è stato uno degli ambasciatori della romanità in tutto il mondo, interpretando in maniera magistrale i vizi e le virtù dei romani e il modo di essere della nostra città – ha detto l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor – Una città che adesso potrà avere, grazie alla Fondazione Museo Alberto Sordi e alla Fondazione Alberto Sordi per i Giovani, un monumento che lo ricordi e che ne perpetui degnamente il ricordo


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati