Campidoglio. Ruberti, capo di gabinetto di Gualtieri si dimette

Redazione - 19 Agosto 2022

Il fatto. Albino Ruberti, capo di gabinetto del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri è stato protagonista, due mesi fa, di una lite violenta a Frosinone, con urla e minacce.

“Io li ammazzo…Devono venire a chiede scusa per quello che mi hanno chiesto… A me non me dicono ‘io me te compro'”. E ancora “do cinque minuti pe veni’ a chiedeme scusa in ginocchio. Se devono inginocchia’ davanti. Altrimenti io lo scrivo a tutti quello che sti pezzi de… mi hanno detto… Io li sparo, li ammazzo”.

Queste espressioni sono contenute in un video pubblicato da “Il Foglio” e che nelle prossime ore sarà acquisito dalla procura di Frosinone. Il video ha scatenato una bufera di polemiche, a seguito delle quali in mattinata Ruberti ha rassegnato le dimissioni.

La nota del Sindaco

“Ringrazio Albino Ruberti per aver offerto le sue dimissioni a seguito della diffusione di un video che riporta una sua violenta lite verbale avvenuta in occasione di una cena privata svoltasi a Frosinone due mesi fa. Le frasi contenute nel video sono gravi e non appropriate per chi ricopre un incarico di questa delicatezza. Al tempo stesso voglio rimarcare la straordinaria qualità del lavoro svolto da Ruberti come Capo di Gabinetto, la totale dedizione e l’impegno profusi, e ho sempre apprezzato la sua orgogliosa difesa dell’integrità e dell’autonomia dell’amministrazione comunale e delle sue scelte. Per questo, in attesa che venga chiarita l’effettiva dinamica dei fatti, ho preso atto delle dimissioni di Albino Ruberti e ho chiesto al Vicecapo di Gabinetto Nicola De Bernardini di assumerne le funzioni.

Così in una nota il Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti