Capodanno, firmata ordinanza che vieta i botti

Misura necessaria per salvaguardia incolumità fisica persone e per tutela animali e patrimonio ambientale città
Redazione - 30 Dicembre 2022

Vietato anche quest’anno l’uso di fuochi d’artificio, razzi, petardi e materiale esplodente di altro tipo per i tradizionali festeggiamenti di fine anno, ad eccezione degli spettacoli pirotecnici svolti da professionisti espressamente autorizzati. Il divieto, disposto con ordinanza del Sindaco n. 208 del 29 dicembre, sarà in vigore dalle ore 01 del 31 dicembre 2022 alle ore 24.00 del 6 gennaio 2023.

E’ una misura necessaria per garantire l’incolumità fisica delle persone, con particolare riguardo ai minori – spiega il Campidoglio in una nota -, nonché la tutela della pubblica sicurezza e del patrimonio pubblico e privato.

Poichè le norme in vigore non prevedono per i Comuni la possibilità di limitare la vendita di materiali pirotecnici, l’unica prevenzione possibile è quella di contenere al massimo l’uso di questo genere di prodotti. Che, come l’esperienza insegna, possono provocare danni alle persone e al patrimonio artistico, culturale e ambientale della città. Si tratta anche. prosegue il Campidoglio, di un gesto di attenzione nei confronti degli animali; che soffrono i fortissimi livelli acustici generati dai materiali esplodenti.

Resta consentito l’uso di fontane luminose, tubi lancia-coriandoli, bacchette scintillanti e di tutti i materiali espressamente consentiti dal D. Lgs. 29 luglio 2015 n.123.

L’inosservanza delle disposizioni contenute nell’ordinanza sindacale comporta l’applicazione delle sanzioni pecuniarie da 25 a 500 euro e il sequestro dei materiali, ferme restando le sanzioni più gravi applicabili ai sensi della normativa vigente.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti