“Carnevale in città”, si fa festa dal 20 al 25 febbraio

Redazione - 12 Febbraio 2020

Dal 20 al 25 febbraio Roma festeggia il “Carnevale in città” con circa 100 appuntamenti.
La festa, diffusa su tutto il territorio, partirà dai luoghi istituzionali del centro storico per arrivare in tutta la città con un programma rivolto a bambini, famiglie, adulti. Con sfilate, spettacoli di teatro e musica, proiezioni cinematografiche, visite guidate e laboratori.

SPECIALE MUSEI

Diversi gli appuntamenti nei musei. A cominciare dalla giornata speciale di gratuità per tutti i Musei Civici istituita per il 25 febbraio, martedì grasso.
Durante l’intera giornata i cittadini potranno accedere gratuitamente in tutti i Musei in Comune e alle mostre temporanee in corso, ad eccezione di Canova. Eterna Bellezza al Museo di Roma e C’era una volta Sergio Leone al Museo dell’Ara Pacis. Opportunità imperdibile anche per assistere alle mostre in corso al Palazzo delle Esposizioni, dove nella settimana dal 20 al 25 febbraio sarà possibile visitare Gabriele Basilico | Metropoli e la mostra Jim Dine a prezzo ridotto.

Domenica 23 febbraio alle 11 l’appuntamento è con la musica nell’evento Tutti in maschera ad ascoltare il concerto di Carnevale.
Nello spazio esterno del Casino Nobile di Villa Torlonia, la Banda del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale dedicherà la propria esibizione ai bambini, in maschera e non, e alle loro famiglie.

TEATRO

Giovedì grasso, il 20 febbraio, al Teatro Argentina con una speciale riduzione del 50% sul costo del biglietto per lo spettacolo Arlecchino servitore di due padroni: lo storico testo di Goldoni nella versione reinterpretata da Valerio Binasco.
Sempre giovedì in un altro luogo storico della città – il Teatro Costanzi – prenderanno il via le visite guidate di 40 minuti (ore 17.00, 17.40, 18.20) per il Carnevale all’Opera. Sarà possibile così conoscere da vicino la sala e i principali ambienti del teatro al costo speciale di 5 euro, offrendo un piccolo omaggio a tutti i bambini che si presenteranno in maschera (visite guidate anche il 22 agli stessi orari e il 25 febbraio alle 16.30, 17.10 e 17.50).

MUSICA

Sarà una due giorni di festeggiamenti con sfilate e musica con La tarantella del Carnevale: il progetto di Ambrogio Sparagna partirà sabato 22 febbraio, con una parata di danzatori e musicisti dell’Orchestra Popolare Italiana che attraverserà dalle 12.30 l’area ad accesso libero del Villaggio Sei Nazioni di Rugby al Foro Italico.

Questa sarà solo un’anticipazione della grande festa di domenica 23 febbraio all’Auditorium, dove alle 17 cominceranno le celebrazioni con la parata musicale mascherata aperta a tutti negli spazi esterni dell’Auditorium, seguita poi, alle 18, dal concerto in Sala Sinopoli delle maschere del Carnevale di Alessandria del Carretto, delle Zampogne di Caggiano e del gruppo di maschere sonore zoomorfe Summueri e Sonagli, proveniente dall’area delle province di Latina e Frosinone.
Nell’arco dell’intera giornata l’Auditorium metterà inoltre a disposizione dei bambini da 5 anni in su le visite guidate gratuite C’era una volta l’Auditorium Parco della Musica. Alle 11.30, alle 14 e alle 15.30 i piccoli ospiti, accompagnati dai genitori, potranno andare alla scoperta degli spazi del Parco della Musica (le visite guidate si replicheranno anche martedì 25 alle 14.30 e alle 16).

Gli amanti della musica potranno inoltre scegliere tra le tre repliche (il 20 febbraio alle 19.30, il 21 febbraio alle 20.30 e il 22 febbraio alle 18.00) del concerto della stagione sinfonica proposto dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Nella Sala Santa Cecilia, l’Orchestra e il Coro dell’Accademia diretti da Daniele Gatti e il mezzosoprano Ekaterina Semenchuk proporranno un omaggio agli autori russi con l’esecuzione, tra le altre opere, di Petruška, balletto in quattro scene con musica di Igor Stravinskij.
Sempre a cura dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in programma il 25 febbraio, alle 10 e alle 11.30 nel Teatro Studio Gianni Borgna, la lezione-concerto Come da piccoli si può cantare “alla grande” per studiare nel dettaglio le caratteristiche delle voci. Il pubblico potrà partecipare attivamente e coloro che si presenteranno mascherati concorreranno anche alla votazione per stabilire la maschera più “musicale”. In palio la possibilità di cantare con il Coro delle Voci Bianche e il libro della collana per ragazzi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

SPECIALE DOMENICHE INDIANE

Il 23 febbraio sarà una giornata di festa anche al Teatro India che, nell’ambito delle Domeniche Indiane, ospiterà per la festa di Carnevale la manifestazione Mutanti. Si comincerà alle 10.30 con Mutazioni, un atelier di costume per costruire il proprio abito di carnevale con uno staff di costumiste teatrali e si proseguirà alle 12 con Lo straordinario trasformista. Il pediatra racconta, un incontro per tutti dedicato ai cambiamenti dei bambini nella pancia della mamma e nei primi anni di vita. Chiusura in musica dalle 14.30 con Mutati si balla, un djset e vjset per ballare guidati da voci che raccontano, suggeriscono stati, invitano a scoprire modi per volare nella danza.

CINEMA

Non solo la musica ma anche il cinema, tra le arti esplorate dal Carnevale in città. Alla Casa del Cinema di Villa Borghese, martedì 25 alle 16.30 ci sarà la speciale proiezione del film Il carnevale di Venezia di Giuseppe Adami e Giacomo Gentilomo (1939, 66’), che porterà il pubblico nella Venezia splendidamente fotografata da Renato Dal Frate durante la regata e la parata notturna sul Canal Grande per la festa del Redentore, tra le “ciàcole” delle calli e dei campielli.

BAMBINI

Particolare attenzione sarà riservato al divertimento dei bambini, ai quali saranno indirizzate le numerose attività didattiche all’interno delle biblioteche comunali. Con 32 appuntamenti in 20 spazi del circuito si darà vita a una consistente proposta culturale basata prevalentemente sulla riscoperta della lettura – a voce alta, a voce bassa, animata – delle fiabe e dei romanzi classici e moderni. Ad affiancare le biblioteche nella proposta ai più piccoli ci saranno anche i Musei Civici che parteciperanno con attività laboratoriali gratuite indirizzate a bambini e famiglie o riservate alle scuole materne e primarie della città e dell’area metropolitana.
Dai laboratori per realizzare maschere in cartapesta alla Casina delle Civette o armature al Museo delle Mura, alla visita guidata in maschera al Museo Napoleonico, dai racconti sul fantastico mondo degli Dei e degli eroi alla Centrale Montemartini, allo spettacolo teatrale al Museo dell’Ara Pacis che simula la processione osservata sul monumento dell’Ara Pacis stessa. Dai racconti delle storie popolari sul gatto e i suoi parenti selvatici al Museo Civico di Zoologia al laboratorio per famiglie Grottesca bellezza che vedrà in mattinata la visita alla mostra Canova. Eterna Bellezza ospitata al Museo di Roma, dove i bambini realizzeranno disegni a matita sull’opera esposta che li avrà più colpiti e nel pomeriggio la continuazione del laboratorio a Palazzo Canova, oggi atelier dell’artista Luigi Ontani, dove i bambini potranno acquarellare i loro disegni che verranno poi esposti sulla facciata del Palazzo. Sempre nel pomeriggio nel cortile del Museo di Roma, laboratorio animato con letture di testi sul Carnevale.

Il Carnevale in Città 2020 è realizzato grazie alla collaborazione della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e del Tavolo Tecnico per la Produzione Culturale Contemporanea, coordinato dal Dipartimento Attività Culturali di Roma Capitale con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Associazione Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Casa del Cinema, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Teatro dell’Opera, l’Istituzione Biblioteche di Roma. La manifestazione ha il supporto di Zètema Progetto Cultura.

Scarica il programma completo e la locandina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti