Categorie: Lavoro
Municipi: ,

Casa delle tecnologie emergenti, avviato il 1° programma di accelerazione per startup

Dedicato a 5 nuove imprese selezionate attraverso bando pubblico da Roma Capitale e sviluppato da LVenture Group e Peekaboo

Al via presso la Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma – lo spazio per lo sviluppo dell’imprenditoria innovativa di Roma Capitale realizzato assieme a primari corporate partner e attori dell’innovazione – il programma di accelerazione dedicato a 5 startup selezionate attraverso bando pubblico da Roma Capitale e sviluppato da LVenture Group e Peekaboo. Il programma sarà realizzato da LVenture Group, società di Venture Capital quotata in Borsa Italiana e tra i principali acceleratori di startup a livello europeo e Peekaboo, incubatore certificato e B Corporation, partner tecnici del Comune di Roma nel progetto CTE.

Il percorso, della durata di tre mesi, ha l’obiettivo di sviluppare sinergie tra le corporate partner e le startup selezionate. Durante il periodo di accelerazione infatti ogni gruppo dovrà affinare il proprio business e le proprie tecnologie per guadagnarsi l’opportunità di uno sviluppo commerciale con uno o più partner. Per farlo saranno messi a disposizione i nuovissimi spazi della Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma presso la Stazione Tiburtina, e l’esperienza dei migliori docenti e manager in ambito innovazione del territorio.

Un vero e proprio trasferimento di competenze da parte degli esperti verso i nuovi imprenditori e i loro team, al termine del quale le startup avranno la possibilità di presentare i risultati del programma ai corporate partner della Casa delle Tecnologie Emergenti – Acea, TIM e WindTRE – nell’ottica di realizzare insieme le soluzioni innovative proposte.

L’Assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità di Roma Capitale Monica Lucarelli ha commentato: “E’ con grande soddisfazione che lanciamo il primo percorso di accelerazione nell’ambito della CTE di Roma. Questa azione, che verrà seguito a stretto giro anche dall’avvio di quella di trasferimento tecnologico, è una prima sperimentazione per stimolare lo sviluppo di un ecosistema dell’innovazione, che vede nella collaborazione fra startup, corporate, incubatori, università e comune, un tassello fondamentale per lo sviluppo economico della città.”

Il primo programma di accelerazione della Casa delle Tecnologie Emergenti, rivolto a startup con soluzioni innovative nei settori del turismo e della mobilità, ha selezionato 5 startup:

Open Stage srl che inserisce l’intrattenimento urbano e la cultura tra i servizi offerti dalle Smart City, realizzando eventi ad alto tasso di innovazione;

Art O.T.F. srl, che ha inventato una piattaforma digitale con funzioni tecnologiche di realtà aumentata e virtuale per il settore della cultura e del turismo a supporto di eventi, siti artistici, archeologici e museali;

Switch srl, che ha sviluppato una piattaforma che permette di pianificare la distribuzione di mezzi di trasporto e infrastrutture di supporto all’interno dei contesti urbani con il fine di ottimizzare la mobilità;

What’sART, soluzione sviluppata da Lotz – acronimo di Lots of Ideaz -, per rendere interattiva l’esperienza culturale all’interno di musei e mostre d’arte, semplicemente utilizzando Whatsapp;

Meetravel srl, che ha ideato una piattaforma digitale dedicata ai viaggiatori che vogliono cercare compagni di viaggio o di uscite outodoor senza ricorrere al servizio di agenzie e Tour Operator.

“Crediamo che le startup possano essere un grande driver di sviluppo per le città del futuro e siamo soddisfatti dell’avvio del primo programma di accelerazione della Casa delle Tecnologie Emergenti che ci vede protagonisti assieme al nostro partner Peekaboo, in due settori, quelli del turismo e della mobilità, dove abbiamo un track-record importante in termini di investimenti ed exit. Le startup potranno accedere alla metodologia di eccellenza nel campo dell’accelerazione e al network sempre più ampio di investitori e corporate di LVenture Group”, ha affermato Antonella Zullo, Head of Innovation and Corporate Venturing di LVenture Group.

“Il livello delle startup selezionate e la validità del programma consentono di concentrare le attività di accelerazione per lo sviluppo di PoC, con il fine di integrare con successo i business need delle corporate partner e del Comune di Roma. Da questa prima edizione del programma ci aspettiamo che nascano delle collaborazioni che producano un duplice beneficio, sia per le startup selezionate, che potranno siglare importanti partnership, che per le corporate, che potranno ampliare la propria offerta con nuovi prodotti innovativi”, ha affermato Federico Belli, COO e CO-founder di Peekaboo.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati