Casilino. 3 arresti, un denunciato, oltre 10 mila euro di sanzioni, 150  persone controllate

Servizio straordinario di controllo del territorio da parte della Polizia. Sequestrato stupefacente e una pistola ad aria compressa 
Redazione - 24 Luglio 2019

Dalle 19.00 di ieri sera e fino a tarda notte, come disposto con ordinanza dal Questore Esposito, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Casilino, diretto da Michele Peloso, hanno effettuato controlli straordinari nella zona di competenza finalizzati alla prevenzione/repressione dei reati predatori, dei reati in materia di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. Predisposti anche i controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, sorvegliati speciali nonché verifiche presso esercizi pubblici, con particolare attenzione a quelli solitamente frequentati da pregiudicati e persone dedite ad attività illecite.

Hanno partecipato al pattuglione anche gli agenti della Squadra Mobile, dell’U.P.G.S.P., del Reparto Prevenzione Crimine, del Reparto Mobile, della Polizia Amministrativa e le unità cinofile.

Numerosi i posti di controllo dove sono passati al vaglio oltre 150 persone e 52 veicoli. 6 i verbali al Codice della Strada notificati e 2 fermi amministrativi effettuati con il sequestro di altrettante carte di circolazione.

I controlli, sono stati estesi anche a 3 esercizi pubblici dove sono state riscontrate diverse violazioni pari a multe per circa 10 mila euro.

In particolare è stato denunciato il titolare di un bar di via Giovanni Castano, per frode in commercio in quanto somministrava alimenti surgelati senza esporre le corrette indicazioni alla clientela e sanzionato per la mancanza dell’elenco degli ingredienti e per vendita di prodotti non alimentari senza la prescritta licenza. Multato per  circa 8.400 euro. All’interno del locale,  sono stati identificati  4 avventori risultati tutti con precedenti di Polizia per reati inerenti stupefacenti e furto. Uno di questi, è stato notato mentre cercava di  allontanarsi frettolosamente. Fermato dagli agenti, l’uomo, con vari precedenti di Polizia, nascondeva in auto una pistola a CO2 priva di tappo rosso e una confezione di 500  piombini, sottoposta a sequestro.  Per il 31enne romano è scattata la denuncia per porto abusivo di arma.

Controllato anche un altro bar di via dei Cochi dove il titolare, è stato sanzionato per circa 1400 euro, per mancanza di cartello orario e del listino prezzi. In via Siculiana invece,  è stato sanzionato il titolare di un agenzia di scommesse per l’inosservanza degli orari di funzionamento degli apparecchi da gioco e svago per circa 150 euro.

3 le persone arrestate per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti:

D.G.A., romano di 32 anni con vari precedenti di Polizia che, in via dell’Archeologia, nota piazza di spaccio, alla vista dei poliziotti ha gettato a terra un pacchetto di sigarette cercando di dileguarsi. Bloccato, è stato trovato in possesso di un sacchetto in cellophane trasparente contenente 11 involucri termosaldati con dentro cocaina pari a circa 11 grammi. Altri 12 involucri sono stati rinvenuti nel pacchetto di sigarette recuperato per un peso di circa 7 grammi di cocaina.

Il secondo a finire in manette è un uomo che ha insospettito gli agenti della Squadra Mobile quando all’improvviso, alla vista della Polizia, si ritraeva dalla finestra della sua abitazione. Sottoposto a perquisizione l’appartamento di questo, già in regime di arresti domiciliari, i poliziotti hanno trovato sul tavolo del soggiorno 5 involucri contenenti cocaina ed un frammento di hashish.

Un terzo uomo è stato invece colto in flagranza e arrestato, mentre cercava di disfarsi di 10 involucri contenenti cocaina, gettandoli nel cassonetto dei rifiuti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti