Categorie: Cultura Teatro
Municipi: | Quartiere:

C’è una ‘Coppia che scoppia’ al Teatro Kopó. Cosa si fa?

Una panchina, un’ anziana coppia e le discussioni tipiche della loro età: è questo lo scenario che ci accoglie al Teatro Kopó di Roma con Coppia che scoppia, l’ esilarante commedia, in scena dal 14 al 17 luglio 2016. Lo spettatore viene, così, immediatamente risucchiato nelle dinamiche di coppia di Adele e Oreste, due personalità agli antipodi.

La trama

La trama, liberamente ispirata a Due di noi, opera del noto drammaturgo inglese Michael Frayn, ripercorre i momenti essenziali della vita di questa coppia, ma non segue un ordine cronologico, bensì procede a ritroso. Dalla rappresentazione delle difficoltà comunicative di un rapporto coniugale ormai scontato,  in cui Oreste si esprime solo con il movimento del piede destro che Adele deve interpretare, si passa alla fase in cui è arrivato il primo figlio e al traumatico impatto con la genitorialità. Infine, si ritorna al periodo del fidanzamento, quando Oreste, avvezzo a non ascoltare Adele che gli parla, invita a cena un amico appena separatosi dalla moglie, che a sua volta era stata invitata da Adele con il suo nuovo compagno dai capelli rasta e che fuma marijuana. A questo punto il divertimento è assicurato… le scene si susseguono concitate.

CoppiaScoppiaI due attori, Francesca Epifani e Andrea Trovato, prestano il volto a più personaggi che entrano ed escono creando situazioni divertenti e paradossali. Altri personaggi della storia sono presenti sul palco ma non fisicamente.. Come?  Grazie ad una serie di geniali scelte registiche.

Lo spettacolo

Giunta all’ennesima replica, anche questa volta il successo per la commedia prodotta dal Teatro Kopó è stato assicurato: sala piena e divertimento del pubblico in sala non sono mancati!

Ironico, sarcastico, divertente, Coppia che scoppia affronta con leggerezza alcuni conflitti topici del rapporto di coppia, tra l’altro così particolare.

Pregevole il lavoro della giovane regista Simona Epifani, che ha allestito uno spettacolo spumeggiante, con cambi di scena dinamici, musiche vivaci adeguate al tono dell’opera e con personaggi ben caratterizzati. La presenza della regia è evidente in ogni dettaglio della scena.

Da sottolineare anche la bravura dei due attori protagonisti, Francesca Epifani e Andrea Trovato, che da soli hanno ricoperto tutti i ruoli della storia, passando con disinvoltura da un personaggio all’altro. Entrambi  hanno saputo incarnare bene i loro personaggi nei movimenti, nella mimica facciale, nella voce e negli atteggiamenti più disparati.

Spettacolo davvero ben fatto, con attori bravi e ben diretti.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati