Cerimonia di premiazione del Premio letterario internazionale “Eugenia Bruzzi Tantucci”

Sabato 16 dicembre 2023  la consegna del riconoscimento ad Antonio Augenti

Si terrà sabato 16 dicembre 2023 dalle ore 9.30, nella cornice dell’Aula Magna “Santa Caterina da Siena” dell’Università LUMSA di Roma, la Cerimonia di premiazione dell’XI edizione del Premio letterario internazionale “Eugenia Bruzzi Tantucci”, promossa da EIP Italia e Accademia Italiana di Poesia, nell’ambito di un accordo di programma con l’Università LUMSA e del Protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Il Premio intende celebrare la figura di Eugenia Tantucci che ha avuto due grandi passioni: la difesa dei beni naturali e culturali e l’amore per la diffusione della lettura e della poesia tra i giovani. Nel 1975, chiamata dal Ministro Giovanni Spadolini, ha partecipato alla fondazione del Ministero dei Beni Culturali, per il quale ha ideato la Settimana dei Beni Culturali, che continua tuttora con grande successo e che nel 2004 le è valsa la stella d’argento del Presidente della Repubblica come benemerita della cultura, della scuola e dell’arte.

Alla difesa dell’ambiente, prima come docente, poi come preside di prestigiosi istituti, ha dedicato grande energia attraverso battaglie civili e la formazione dei docenti e degli studenti con l’Associazione Italia Nostra, contribuendo in modo determinante negli anni ’80 al salvataggio dalla speculazione edilizia di Macchia Grande a Fregene, divenuta oasi protetta del WWF. Negli ultimi vent’anni ha portato avanti, come segretaria nazionale dell’ULI (Unione Lettori Italiani), l’impegno per la diffusione della lettura nella scuola e presso gli adulti. Ha promosso il Concorso destinato alle scuole “Un autore per la scuola, un libro per domani”, in cui i ragazzi erano i giurati e sceglievano ogni anno, tra una rosa di proposte, il poeta vincitore. Tra le sue opere ricordiamo lo studio Il dialetto di Castiglione dei Pepoli nella provincia di Bologna (1962), le opere letterarie Il Ritorno. Storia di una famiglia italiana (1998), Attenta al lupo, Anna (2000), Ci sarà tempo ancora (2007), libro di prosa e poesia che rappresenta il suo testamento spirituale, con importanti riconoscimenti nazionali e internazionali e la traduzione de Il Piccolo Principe (1964), indicata dall’Istituto di linguistica dell’Università Jagellonica di Cracovia come la migliore traduzione italiana, scelta per l’edizione nelle lingue dei Cantoni svizzeri (Francese, Tedesco, Romancho e Italiano) pubblicate nel 2019 dalla Casa editrice Tintenfass Verlag di Ginevra e per l’edizione in lingua italiana e ucraina nel 2022, pubblicata su impulso di EIP Italia per gli studenti ucraini presenti nelle scuole italiane. Il Parco compreso tra via Raffaele Battistini e via Giulio Tarra nel quartiere Monteverde Nuovo a Roma è stato dedicato a Eugenia Bruzzi Tantucci, scrittrice e Vittorio Tantucci, latinista. Nato su iniziativa di EIP Italia e della famiglia Tantucci, il Parco urbano “tra Natura e Cultura” è stato inaugurato lo scorso 6 giugno e diventerà un Parco letterario per attività in collaborazione con Roma Capitale e il Municipio XII.

La Giuria, presieduta dal poeta Elio Pecora, ha assegnato per quest’anno il Premio a Antonio Augenti per il saggio Una scuola per Fiocco di neve. Cultura efficienza giustizia sociale (Armando, 2022) con la seguente motivazione: L’autore analizza in modo critico il ruolo della scuola nell’epoca contemporanea, con una sensibile e rigorosa proposta di cambiamento per la società del XXI secolo, fondata sui principi costituzionali di uguaglianza, libertà e democrazia e sul valore della cultura per l’affermazione dei diritti umani.

Noleggio attrezzature a Roma

Sono stati inoltre assegnati due riconoscimenti ad opere di narrativa: la menzione d’onore a Anna Paudice per l’antologia di racconti Mi sono sempre piaciute le storie (Dantebus, 2023) e la menzione speciale junior a Natalìa Vacca per il romanzo L’alba del nulla (Guida Editori, 2022). Per la sezione riservata a studenti delle scuole secondarie di II grado, per opere di poesia, narrativa e saggistica elaborate da singoli e/o gruppi e inoltrate dalle scuole di appartenenza, sono stati assegnati i seguenti riconoscimenti:

PRIMO PREMIO a Tiziano Bartolini per il racconto Un paradiso nascosto – classe 4P del Liceo “Lucio Anneo Seneca” di Roma (docente referente prof. Paola Malvenuto)

SECONDO PREMIO ex aequo a Maria Sofia Sagone per la poesia Donna – classe 5B P del Liceo “Cornelio Tacito” di Roma (docente referente prof. Arduino Maiuri) SECONDO PREMIO ex aequo a Mattia Valerio per il racconto Il secolo di Edilia – classe 4CS dell’Istituto di Istruzione Superiore “Via dei Papareschi” di Roma (docente referente prof. Guido Tracanna) TERZO PREMIO a Helga Czengenyi per la poesia La stringa – del Colegiul Naţional “Gh. Şincai” – Baia Mare (ROM) (docente referente prof. Horga Ioana).

La cerimonia di premiazione, introdotta dal Rettore Francesco Bonini, si svolgerà il prossimo sabato 16 dicembre 2023, presso l’Aula Magna “Santa Caterina da Siena” dell’Università LUMSA (Borgo Sant’Angelo, 13 – Roma) alle ore 9.30 e sarà accompagnata da Dialoghi su scuola, cultura e giustizia sociale con interventi di Anna Paola Tantucci, Presidente Ecole Instrument de Paix Italia, Elio Pecora, Presidente della giuria, Poeta e scrittore, Giovanni Vinciguerra, Direttore TUTTOSCUOLA, Rocco Pezzimenti, Docente Università LUMSA e Lina Lo Giudice Sergi, Presidente Accademia Italiana di Poesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati