Contemporaneamente Roma 2019 dal 28 novembre al 4 dicembre

Redazione - 28 Novembre 2019

Fino al 31 dicembre 2019 torna la nuova stagione di Contemporaneamente Roma. Giunta alla sua quarta edizione, la manifestazione promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, si afferma sempre più come un appuntamento fondamentale per la valorizzazione della produzione culturale contemporanea in città grazie alla partecipazione attiva di tutti e quindici i municipi e un sostegno da parte dell’amministrazione di un milione di euro.

Sono numerose le iniziative in partenza nella settimana dal 28 novembre al 4 dicembre. Oltre ai numerosi appuntamenti con la light art, la street art e i reading, non mancheranno la musica e le esplorazioni urbane letterarie ad arricchire la programmazione settimanale. Tutti interventi di rigenerazione urbana ottenuti attraverso differenti forme e linguaggi della contemporaneità.

A cominciare dalla quarta edizione di RGB Light Experience – Roma Glocal Brightness, il festival gratuito organizzato da Luci Ombre dedicato alle declinazioni della light art attraverso 14 opere site specific di urban light e videoilluminazione di artisti nazionali e internazionali, visitabili dalle 18 del 29 novembre fino alla mezzanotte del 1° dicembre (29 e 30 novembre dalle 18 alle 1.00) nelle zone del Pigneto, dell’Acquedotto Alessandrino di Parco Sangalli e in spazi privati come Spazio Impero, Arena Aurora e SonoFrankie. Non solo installazioni, ma anche incontri e walkabout a completare la manifestazione: a partire da Sciame del 29 novembre alle 21.30 a cura di Urban Experience con partenza dalla metro C di Pigneto, per arrivare agli incontri di sabato 30 novembre presso la Sala Consiliare in piazza della Marranella intitolati rispettivamente Titolo in via di definizione a cura di Marco Frascarolo (ore 11) e Light&Lightscapes – incontro con gli artisti moderato da Gisella Gellini (ore 16). Domenica 1 dicembre sempre nella Sala Consiliare gli incontri La città come Teatro Urbano con Diego Labonia, Sebastiano Romano, Leonardo Zaccone alle ore 11 e Luogo, Corpo, Luce a cura di Fabrizio Crisafulli alle ore 16.

Ci si sposterà nel quartiere Gianicolense con Telling Roma a cura di Roma Centro Mostre che, dopo aver ricevuto tramite una call pubblica i racconti inediti su Roma e le sue bellezze, proporrà domenica 1 dicembre dalle 15.30 alle 17.30 un reading presso Largo Ravizza per condividere con tutti i cittadini la narrazione creativa urbana.

Dal quartiere San Giovanni fino a Ostia Antica per Contemp-humanity a cura di Valdrada che dal 2 dicembre coinvolgerà i cittadini con eventi di teatro urbano, stand up comedy, danza, narrazione e drammaturgia contemporanea per riflettere con originalità sui temi sociali più accesi: fino al 30 novembre sarà possibile inviare la propria candidatura a prenotazioni.valdrada@gmail.com per partecipare al progetto di residenza Pro Active Dance a cura di Margherita Franceschi in partenza da lunedì 2 dalle 13 alle 17 presso i locali della parrocchia di S.Aura (Ostia Antica). Street art, architettura e fotografia urbana sono invece le discipline protagoniste di Dominio Pubblico: Millennials art work – MART a cura dell’Associazione Dominio Pubblico che, per tre giorni, a partire dal 3 dicembre coinvolgerà la cittadinanza del quartiere Ostiense in un progetto di street art, fotografia urbana e poster art con artisti del calibro di  Solo+Diamond, Gojo, Lucamaleonte, solo per citarne alcuni, che interverranno in luoghi del quartiere come lo Spazio Rossellini, il Gazometro a via del Commercio e Riva Ostiense. Tra gli appuntamenti in programma: il 3 dicembre si inizierà con il laboratorio di pittura per la creazione di poster artistici presso lo Spazio Rossellini (dalle 10 alle 15); a seguire dal Teatro India partirà una visita itinerante alla scoperta delle opere di street art del quartiere (dalle 15 alle 17); in chiusura il live painting con Gojo presso Officine Fotografiche (alle ore 18). Mercoledì 4 dicembre in programma un laboratorio di pittura presso Riva Ostiense – Ponte della Scienza (dalle 10 alle 15) e le visite guidate con partenza dal Teatro India per scoprire le opere del quartiere (dalle 11 alle 12 e dalle 15 alle 17). Il 3 e il 4 dicembre, inoltre, presso il Teatro India sarà possibile visitare l’esposizione dei bozzetti realizzati dagli artisti durante la fase di lavorazione.

Settimana di chiusura per alcune manifestazioni: il 28 novembre sarà l’ultimo giorno della rassegna Futuramemoria a cura di SpellboundAlle ore 18 e alle 22.30 presso il Teatro Biblioteca Quarticciolo si terrà il laboratorio di guida alla visione Vedere vicini curato dalla Casa dello Spettatore, sviluppato intorno allo spettacolo di danza Naufragio per spettatore della Compagnia Zappalà (alle ore 21). Ultimo giorno anche per visitare, presso La Cantina di Dante (dalle 12.30 alle 15 e dalle 19.30 alle 22), la mostra fotografica/narrativa Nobody – Odysseo is my name.

Termineranno il 1 dicembre anche gli appuntamenti con Danzavisioni a cura di Canova22 Alle 17 e alle 21 al Teatro di Tor Bella Monaca verranno proiettati i video realizzati durante il workshop Cinedans Dance and Camera e sarà realizzata una performance dal vivo.

Venerdì 29 alle ore 18 ultimo appuntamento con Alla fine della città, a cura dell’Associazione Ti con zero. Presso il Museo Andersen, Tamara Bartolini e Michele Baronio cureranno il reading Alla fine della città, parole, immagini e musica.

Dalla videoarte alla musica, questa settimana sarà possibile partecipare agli ultimi appuntamenti del Roma Jazz Festival a cura di International Music Festival Foundation: il 29 novembre alle ore 21 la cantante portoghese Carmen Souza si esibirà nel live The silver messengers, mentre il 1 dicembre sullo stesso palco alle ore 21, Paolo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren saranno in concerto con Mare nostrum. Il 30 novembre alle ore 18 presso la Biblioteca Aldo Fabrizi, ultimo incontro con Luciano Vanni per il ciclo La storia del jazz tra migrazioni e integrazioni.

Dal 29 novembre al 1 dicembre in programma gli ultimi giorni di Creature 2019 a cura di Open City Roma con il laboratorio per bambini da 6 a 10 anni Il gioco di nomi cose città a Largo Pannonia (29 novembre alle ore 15); l’esplorazione urbana/letteraria Frontiere. Le Mura Aureliane e il Pomerium con partenza da via di Porta Metronia (30 novembre alle 10.30); gli appuntamenti nell’edicola di Largo Pannonia dove, alle ore 12, Annalisa Camilli ed Elvira Mujcic si confronteranno a partire dai testi La legge del mare e Consigli per essere un bravo immigrato e alle ore 15 prenderà vita il talk Parole e social network di Vera Gheno. Chiusura domenica 1 dicembre con l’esplorazione urbana/letteraria Ibrido. Cocktail di linguaggi tra Via Magna Grecia e Via Taranto con partenza da piazza Tuscolo (alle 10.30); il dialogo Fuoco al Cielo con Viola Lo Moro e Viola Di Grado (ore 11), l’evento Spazio alle parole (ore 12.30) e il dialogo con Giorgia Sereghetti e Cecilia D’Elia (ore 15) presso l’edicola di Largo Pannonia.

Si concluderà anche Resurface_festival di sguardi postcoloniali, la manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Chiasma in collaborazione con Routes Agency_Cura of Contemporary Arts, presso il Museo Preistorico Luigi Pigorini. In programma venerdì 29 dalle 14 alle 16 le lecture e l’installazione Ricollezioni di Leone Contini (gli altri appuntamenti saranno il 30 dalle 14 alle 15.30 e domenica 1 dicembre dalle 11 alle 13), l’incontro Atrio#2 condotto da Fabritia D’Intino (dalle 16 alle 17), il talk Ghost of empire con Charles Burdett (dalle 17 alle 17.30) e quello con Burdett e Martina Melilli (dalle 17.30 alle 18.30). Due gli appuntamenti di sabato 30 novembredalle 15 alle 16.30 Sharing Shake dalle 17 alle 18.45 l’incontro BLACK DICK/bugie bianche, capitolo primo seguito dal talk con l’artista Alessandro Berti a cura di Giulia GrechiGiornata di chiusura domenica 1 dicembre con un laboratorio per adulti e bambini da 7 a 10 anni (dalle 14 alle 15); la riflessione Atrio#3 condotta da Margherita Landi (dalle 16 alle 17); l’azione itinerante site specific (dalle 17.00 alle 18.30) dal titolo Bob, a cura di Matteo Marchesi e un talk tra l’artista e Salvo Lombardo.

Fino al 30 novembre l’Azienda Speciale Palaexpo proporrà al Macro Asilo l’art show Icon-Sonic Postcards – Postcards from Rome di Yuval Avital, l’artista israeliano che il 29 novembre alle ore 18, sempre al Macro Asilo, sarà protagonista di una lectio magistralis.

Mentre nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, fino al 1 dicembre, si potrà assistere alla tappa romana dell’installazione di Alfredo Pirri Compagni e Angeli a cura della Fondazione Gramsci di Puglia.

PROGRAMMA

 

 ARTE

 

Al via dal 28 novembre presso la Galleria d’Arte Moderna l’installazione Ologrammi gotici di Sàndor Vàly, il lavoro dell’artista visivo ungherese sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 18.30 nell’ambito della mostra dedicata a Moholy-Nagy e all’avanguardia ungherese fra le due guerre.

Nuovo appuntamento con Ai confini dell’arte a cura di Margine Operativo presso il Centro giovanile Batti il tuo tempo evolution, il 28 novembre dalle 15.30 alle 18.30 Livia Porzio e Francesca Lombardo terranno il workshop di danza Ai confini dello spazio fisico mentre il 29 novembre, alla stessa ora e nello stesso posto, sarà la volta del workshop di esplorazioni urbane e pratiche performative Burning from inside a cura di Valerio Sirna.

Si concluderà Resurface_festival di sguardi postcoloniali, la manifestazione a cura dell’Associazione Culturale Chiasma in collaborazione con Routes Agency_Cura of Contemporary Arts, presso il Museo Preistorico Luigi Pigorini. In programma venerdì 29 dalle 14 alle 16 le lecture e l’installazione Ricollezioni di Leone Contini (gli altri appuntamenti saranno il 30 dalle 14 alle 15.30 e domenica 1 dicembre dalle 11 alle 13), l’incontro Atrio#2 condotto da Fabritia D’Intino (dalle 16 alle 17), il talk Ghost of empire con Charles Burdett (dalle 17 alle 17.30) e quello con Burdett e Martina Melilli (dalle 17.30 alle 18.30). Due gli appuntamenti di sabato 30 novembredalle 15 alle 16.30 Sharing Shake dalle 17 alle 18.45 l’incontro BLACK DICK/bugie bianche, capitolo primo seguito dal talk con l’artista Alessandro Berti a cura di Giulia GrechiGiornata di chiusura domenica 1 dicembre con un laboratorio per adulti e bambini da 7 a 10 anni (dalle 14 alle 15); la riflessione Atrio#3 condotta da Margherita Landi (dalle 16 alle 17); l’azione itinerante site specific (dalle 17.00 alle 18.30) dal titolo Bob, a cura di Matteo Marchesi e un talk tra l’artista e Salvo Lombardo.

RGB Light Experience – Roma Glocal Brightness, il festival di Luci Ombre dedicato alle innumerevoli declinazioni della light art, tornerà con la sua quarta edizione dal 29 novembre all’1 dicembre nelle zone del Pigneto, dell’Acquedotto Alessandrino di Parco Sangalli ma anche negli spazi privati come Spazio Impero, l’arena Aurora e SonoFrankie. Le 14 opere site specific di light art, urban light e videoilluminazione saranno visibili dalle 18 del 29 novembre fino all’1 dicembre (29 e 30 novembre dalle 18 alle 1.00 e l’1 dicembre fino a mezzanotte). A partire dal 29 novembre  anche incontri e walkabout: il primo sarà Sciame, a cura di Urban Experience con partenza dalla metro C di Pigneto (29 novembre alle 21.30); sabato 30 novembre gli incontri presso la Sala Consiliare in piazza della Marranella 2, intitolati rispettivamente Titolo in via di definizione a cura di Marco Frascarolo (ore 11) e Light&Lightscapes – incontro con gli artisti moderato da Gisella Gellini (ore 16); domenica 1 dicembre sempre nella Sala Consiliare gli incontri La città come Teatro Urbano con Diego Labonia, Sebastiano Romano, Leonardo Zaccone alle ore 11 e Luogo, Corpo, Luce a cura di Fabrizio Crisafulli alle ore 16Fino al 30 novembre l’Azienda Speciale Palaexpo proporrà al Macro Asilo l’art show Icon-Sonic Postcards – Postcards from Rome di Yuval Avital, l’artista israeliano che il 29 novembre alle ore 18, sempre al Macro Asilo, sarà protagonista di una lectio magistralis. Riprenderanno anche gli appuntamenti con Sos Mondo dell’Associazione di Promozione Sociale Spazi all’Arte che fa dell’innovazione tecnologica, della globalizzazione e del cambiamento climatico i temi principali da reinterpretare in opere di videoarte, pittura, danza e fotografia. Il 30 novembre alle 17 presso il Porto di Roma a Ostia, Rosario Cerra terrà la conferenza Catapultare la realtà nel mondo digitale, seguirà la performance Viaggio Cilindrico nella Materia a cura di Francesca Li Vigni su installazione artistica di Gianni Godi. L’Associazione Roma Centro Mostre, dopo aver ricevuto tramite una call pubblica i racconti inediti su Roma e le sue bellezze, proporrà domenica 1 dicembre dalle 15.30 alle 17.30 un reading presso Largo Ravizza per condividere con tutti i cittadini la narrazione creativa urbana.

Prosegue la realizzazione dei sei Totem d’artista realizzati dal venezuelano Luis Gomez De Teran per Aedes, la manifestazione a cura di Medart all’interno del Parco Labia (dalle 10 alle 16).

Fino al 6 gennaio al Palazzo delle Esposizioni, a cura dell’Azienda Speciale Palaexpo, sarà possibile visitare le mostre La meccanica dei mostri. Da Carlo Rambaldi a MakinariumKaty Couprie. Dizionario folle del corpoSublimi anatomie e Tecniche d’evasione. Strategie sovversive e derisione del potere nell’avanguardia ungherese degli anni ’60 e ’70.

Promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali, invece, la mostre Sergio Monari. Rifrazioni dall’antico fino al 6 gennaio 2020 al Casino Nobile dei Musei di Villa Torlonia.

TEATRO

Continuano fino al 21 dicembre gli appuntamenti teatrali di Trend – Nuove frontiere della scena britannica, la rassegna a cura del Teatro Belli di Antonio Salines srl che porta alla ribalta i lavori di attori e registi affermati affiancati da quelli di giovani ed esordienti della drammaturgia contemporanea inglese. Sarà possibile assistere dal 28 novembre all’1 dicembre alle ore 21 a The match box / Baglady di Frank McGuinness, un racconto sulla vendetta, la giustizia e l’esilio di una madre e dal 3 al 5 dicembre, sempre alle ore 21, sarà in scena For once di Tim Prince, un dramma familiare attraversato dall’humor britannico.

Il 28 novembre alle ore 18 e alle 22.30 Futuramemoria a cura di Spellbound proporrà  presso il Teatro Biblioteca Quarticciolo il laboratorio di guida alla visione Vedere vicini curato dalla Casa dello Spettatore, sviluppato intorno allo spettacolo di danza Naufragio per spettatore della Compagnia Zappalà (alle ore 21). Ultimo giorno per visitare, presso La Cantina di Dante (dalle 12.30 alle 15 e dalle 19.30 alle 22), la mostra fotografica/narrativa Nobody – Odysseo is my name.

L’Associazione Teatro di Roma proporrà sul palco del Teatro Biblioteca Quarticciolosabato 30 novembre ore 21 e domenica 1 dicembre (ore 18), Yorick [Reloaded] – un Amleto dal sottosuolo, un dramma onirico sul buffone di corte di re Amleto interpretato da Simone Perinelli. Ci si sposterà a Ostia Antica dove Contemp-humanity a cura di Valdrada propone fino al 30 novembre la call per partecipare alla residenza artistica Pro-Active Dance a cura di Margherita Franceschi in partenza lunedì 2 dicembre dalle 14 alle 17 presso i locali della parrocchia di S.Aura. In corso fino al 30 novembre anche le tre call per i laboratori di Oscillazioni – 13 edizione del festival Teatri di Vetro presso il Teatro del Lido di Ostia a cura dell’associazione Triangolo Scaleno, inviando una mail a segreteria@triangoloscalenoteatro.it sarà possibile iscriversi a Esti, il laboratorio dal 9 al 13 dicembre dalle 16 alle 18 della coreografa Paola Bianchi rivolto ai bambini dai 10 ai 12 anni, a Ballroom condotto da Chiara Frigo dal 9 al 13 dicembre dalle 18 alle 20 oppure a #Treiconalab il 12 e 13 dicembre dalle 14 alle 16 a cura di Qui e Ora.

Lunedì 2 dicembre alle ore 15 al Teatro India nell’ambito del progetto a cura di PavFabula Mundi Playwriting Europe – Beyond Borders?, l’autore e regista Liv Ferracchiati presenterà il libro Bambolo di Irene Petra Zani insieme all’autrice e all’attrice Linda Caridi, mentre alle ore 18 ci sarà la possibilità di assistere al laboratorio condotto da Silvia Rampelli. Si rimarrà al Teatro India per lo spettacolo proposto dall’Associazione Teatro di Romadal 3 al 15 dicembre (martedì, venerdì e sabato ore 21, mercoledì ore 19 e domenica ore 18) sarà in scena L’Abisso di Davide Enia, il racconto urgente di un uomo di mare che ha vissuto in prima persona il dramma del Mediterraneo, mentre dal 4 al 7 dicembre al Teatro di Villa Pamphilj si terrà dalle 10.30 alle 17 il laboratorio drammaturgico Scrivere ed essere a cura di Musella/Mazzarella.

MUSICA

Primo appuntamento musicale della settimana con De natura sonorum Festival internazionale di musica elettroacustica a cura dell’Associazione Teatro in scatola che il 28 novembre alle ore 21 al Mattatoio proporrà il concerto di Michael Harrison Revelation, Music in Pure Intonation.  Tre nuovi appuntamenti per Musica, Teatro e Danza: Contemporanee fusioni a cura di Opera in Roma, il 30 novembre alle ore 21 all’Ex Caserma Guido Reni Maurizio Morgantini dirigerà il live Movies in concert, le migliori colonne sonore dei film, alle ore 19, invece, presso la Chiesa di San Leonardo da Porto Maurizio ad Acilia sarà in concerto il maestro Mauro Squillante con Rivisitazione Musiche del ‘600 di Cima, Anonimo, Falconieri, Frescobaldi, Vitale e Fontana e l’1 dicembre, sempre alle 19 e nello stesso luogo, sarà la volta del Sacro nel contemporaneo con il direttore Maurizio Morgantini. Ultimi eventi per Roma Jazz Festival a cura di International Music Festival Foundation: il 29 novembre alle ore 21 la cantante portoghese Carmen Souza si esibirà nel live The silver messengers, mentre il 1 dicembre sullo stesso palco alle ore 21, Paolo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren saranno in concerto con Mare nostrum. Il 30 novembre alle ore 18 presso la Biblioteca Aldo Fabrizi, ultimo incontro con Luciano Vanni per il ciclo La storia del jazz tra migrazioni e integrazioni.

Nuovi appuntamenti con il 56° festival di Nuova Consonanza, a cura dell’Associazione Nuova Consonanza che proporrà il 30 novembre alle ore 20 al Macro Asilo, in collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura a Roma, l’electro-acoustic duo Nimikry con Mixing the rhythm and sound world of electronic and contemporary music. Il 3 dicembre alle ore 21 al Mattatoio Francesco D’Orazio e Giampaolo Nuti saranno in concerto con Road Movies, il lavoro di John Adams.

 

ESPLORAZIONI

 

Dal 29 novembre al 1 dicembre in programma gli ultimi giorni di Creature 2019 a cura di Open City Roma con il laboratorio per bambini da 6 a 10 anni Il gioco di nomi cose città a Largo Pannonia (29 novembre alle ore 15); l’esplorazione urbana/letteraria Frontiere. Le Mura Aureliane e il Pomerium con partenza da via di Porta Metronia (30 novembre alle 10.30); gli appuntamenti nell’edicola di Largo Pannonia dove, alle ore 12, Annalisa Camilli ed Elvira Mujcic si confronteranno a partire dai testi La legge del mare e Consigli per essere un bravo immigrato e alle ore 15 prenderà vita il talk Parole e social network di Vera Gheno. Chiusura domenica 1 dicembre con l’esplorazione urbana/letteraria Ibrido. Cocktail di linguaggi tra Via Magna Grecia e Via Taranto con partenza da piazza Tuscolo (alle 10.30); il dialogo Fuoco al Cielo con Viola Lo Moro e Viola Di Grado (ore 11), l’evento Spazio alle parole (ore 12.30) e il dialogo con Giorgia Sereghetti e Cecilia D’Elia (ore 15) presso l’edicola di Largo Pannonia.

Venerdì 29 alle ore 18 ultimo appuntamento con Alla fine della città, a cura dell’Associazione Ti con zero. Presso il Museo Andersen, Tamara Bartolini e Michele Baronio cureranno il reading Alla fine della città, parole, immagini e musica, le testimonianze degli abitanti di Tor di Quinto dal dopoguerra agli anni 80. Scegli il Contemporaneo – Ti racconto Roma a cura di Senza titolo srl accompagnerà i partecipanti l’1 dicembre alle ore 16 nello studio dell’artista Sandro Mele, partendo da Largo dei Savorgnan. A cura dell’Associazione Dominio Pubblico tornerà la terza edizione di Dominio Pubblico: Millennials art work – MART, un progetto che vuole far interagire i giovani con il tessuto urbano del quartiere Ostiense attraverso la street art, la fotografia urbana e la poster art. Gli artisti coinvolti, tra cui Solo+Diamond, Gojo e Lucamaleonte, realizzeranno le loro opere per valorizzare alcuni luoghi del quartiere (tra cui Spazio Rossellini, Via del Commercio, Riva Ostiense) e cureranno le visite guidate in programma. Tra gli appuntamenti in programma: il 3 dicembre si inizierà con il laboratorio di pittura per la creazione di poster artistici presso lo Spazio Rossellini (dalle 10 alle 15); a seguire dal Teatro India partirà una visita itinerante alla scoperta delle opere di street art del quartiere (dalle 15 alle 17); in chiusura il live painting con Gojo presso Officine Fotografiche (alle ore 18). Mercoledì 4 dicembre in programma un laboratorio di pittura presso Riva Ostiense – Ponte della Scienza (dalle 10 alle 15) e le visite guidate con partenza dal Teatro India per scoprire le opere del quartiere (dalle 11 alle 12 e dalle 15 alle 17). Il 3 e il 4 dicembre, inoltre, presso il Teatro India sarà possibile visitare l’esposizione dei bozzetti realizzati dagli artisti durante la fase di lavorazione.

CINEMA

 

Anche questa settimana l’Azienda Speciale Palaexpo proporrà una serie di film per la rassegna L’inventore d’illusioni in corso fino all’8 dicembre al Palazzo delle Esposizioni: il 28 novembre L’ultima donna di Marco Ferreri mentre venerdì 29 un classico del cinema di fantascienza, Incontri ravvicinati del terzo tipo, si passerà il 30 novembre alla proiezione di Alien di Ridley Scott e a Possession di Andrzej Zulawski l’1 dicembremercoledì 4 dicembre, invece, sarà la volta del thriller psicologico La mano di Oliver Stone con Michael Caine. Alla Biblioteca Aldo Fabrizi, l’Associazione Culturale Trousse, nell’ambito della manifestazione Obiettivo Periferie. Futuro Innovazione Partecipazione, proietterà martedì 3 dicembre alle ore 17 Stella di Sylvie Verheyde mentre da lunedì 2 dalle 16.30 alle 19 comincerà il laboratorio di street art, ci si sposterà poi alla Biblioteca Vaccheria Nardi mercoledì 4 alle ore 18 per le proiezioni di La festa più bellissima di Hedy Krissane, Indovina chi ti porto per cena di Amin Nour e il docufilm Redemption Song di Cristina Mantis.

DANZA

Terminerà il 1 dicembre Danzavisioni la manifestazione a cura di Canova22 che unisce la danza alla videoarte; gli ultimi appuntamenti saranno alle 17 e alle 21 al Teatro di Tor Bella Monaca dove verranno proiettati i video realizzati durante il workshop Cinedans Dance and Camera e sarà realizzata una performance dal vivo


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti