Contrasto al degrado urbano, smantellati due insediamenti abusivi dalla Polizia Locale

Arrestato uno degli occupanti

Sono due gli interventi portati a termine nelle ultime ore dalla Polizia Locale di Roma Capitale, nell’ambito delle quotidiane attività di contrasto ai fenomeni di degrado urbano.

Nel mirino dei caschi bianchi due insediamenti abusivi, nel III e nel V Municipio. Il primo è stato eseguito dagli agenti dell’Unità SPE (Sicurezza Pubblica Emergenziale) e del III Gruppo Nomentano, a ridosso del viadotto Saragat.

Durante le operazioni, gli operanti hanno arrestato un uomo di nazionalità marocchina, di 41 anni, il quale in seguito ad alcuni accertamenti, è risultato essere irregolare sul territorio italiano, nonché destinatario di un provvedimento di limitazione della libertà personale e di un divieto di dimora sul territorio capitolino,  per reati di lesioni e minacce.

Ripristinato il decoro anche in un’area di viale Palmiro Togliatti, dove,  su di uno spartitraffico rialzato compreso tra via Prenestina e Via Collatina, era sorto un insediamento abusivo, formato da baracche e giacigli messi in piedi con mezzi di fortuna, diventando inoltre un ricettacolo di rifiuti.

Qui, al momento delle operazioni, portate avanti dalle pattuglie  dei Gruppi V Casilino e Prenestino della Polizia Locale, non è stato trovato alcun occupante. Grazie all’intervento odierno, è stato possibile procedere al recupero dell’area verde,  consentendo  le attività di  bonifica e  pulizia del sito, effettuate con l’ausilio di mezzi e personale AMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati