Coronavirus: cifre da record per Campagna raccolta fondi promossa da Ferragni e Fedez

Sul loro esempio, in pochi giorni, lanciate decine di iniziative simili a favore di tutti gli ospedali d’Italia
Ambra Di Chio - 12 Marzo 2020

Chiara Ferragni e Fedez, con una donazione personale di 100.000 euro, hanno dato il via ad una raccolta fondi destinata ad affrontare l’emergenza sanitaria del Coronavirus (https://www.gofundme.com/f/coronavirus-terapia-intensiva). Grazie al potere della condivisione ed alla straordinaria forza mediatica della nota coppia di influencer, nell’arco di sole 24 ore, sono stati raccolti oltre 3 milioni di euro attraverso 165.000 donazioni provenienti da 92 Paesi diversi.

Si tratta della più grande donazione europea realizzata, fino a questo momento, sulla celebre piattaforma di crowdfunding “gofundme”. I proventi della campagna saranno devoluti all’ospedale San Raffaele di Milano, con l’obbiettivo di creare nuovi posti nel reparto di terapia intensiva.  “È un contributo concreto che apprezziamo moltissimo e che speriamo sia di esempio per molti” -ha dichiarato al riguardo il Prof. Alberto Zangrillo, primario di terapia intensiva cardiovascolare e generale dell’ospedale San Raffaele – precisando che “le terapie intensive rappresentano l’unica possibilità di guarigione per i pazienti più gravi”. Nel rispondere alle critiche, sollevate da chi avrebbe preferito che questi soldi fossero indirizzati ad una struttura sanitaria pubblica, il rapper milanese ha voluto però specificare che “le terapie intensive saranno destinate al sistema sanitario pubblico a cui il San Raffaele è iscritto”.

Chiara Ferragni e Fedez non sono stati gli unici personaggi famosi ad offrire il loro personale contributo per supportare il sistema sanitario, messo a durissima prova dalla dilagante diffusione tra la popolazione del virus Covid-19. Lo stilista Giorgio Armani ha deciso, infatti, di donare un milione e 250 mila euro sia a favore degli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele ed Istituto dei Tumori di Milano e Spallanzani di Roma che a supporto dell’attività della Protezione Civile per l’emergenza Coronavirus.

Fresco Market
Fresco Market

Inoltre, è sceso in campo anche il gruppo di grande distribuzione Esselunga con una donazione di due milioni e mezzo di euro a favore di sei strutture ospedaliere: l’ospedale Spallanzani di Roma, il San Matteo di Pavia, il Sacco e l’ospedale Maggiore Policlinico di Milano, l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ed il Guglielmo da Saliceto di Piacenza.

Sulla scia di questi grandi esempi di solidarietà, in questi giorni si stanno moltiplicando le iniziative di raccolte fondi a favore degli ospedali italiani lanciate, non solo a livello istituzionale, ma anche da privati cittadini. Nel proprio piccolo chiunque può offrire un prezioso contributo, anche a fronte di una donazione minima, perché come recita un famoso detto “tante gocce formano il mare”.

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti