Cristina Nicodemo e le fiabe immortali

Un libro per grandi e piccini da mettere sotto l’albero
Bruna Fiorentino - 8 Novembre 2020

Il titolo del libro, fresco di stampa, di Cristina Nicodemo “Immagina che … – Racconti fantastici e fiabe per bambini e non” (Edizioni Albatros) trasporta per incanto il lettore tra le note di una delle più belle canzoni mai scritte, quella di John Lennon “Imagine” e alle sue suggestioni evocative. Poi leggi ancora, affronti la sinossi, sfogli qualche pagina e comprendi quale sia l’obiettivo dell’opera: schiudere le porte della fantasia per entrare in un mondo dove tutto è possibile.

Il lavoro della Nicodemo si rivolge a chi crede ancora che in ogni fiaba ci sia qualcosa di vero e, per magia (qui esiste), fa volare i propri pensieri verso un immaginario che non conosce confini «dove tutto può succedere».

Quello che stiamo vivendo sulla Terra oggi ha scaraventato l’umanità tutta dentro un vortice di paure che allontanano sempre di più dai sogni. Il ruolo di libri di tal genere diventa, pertanto, di importanza fondamentale per il recupero di valori e tradizioni.

Decathlon Prenestina saluta

Troppi, infatti, sono coloro i quali hanno dimenticato i vari H. C. Andersen, J.M. Barrie, i fratelli Grimm, C. Perrault e via dicendo. Ecco perché, soprattutto in questo momento oscuro, c’è bisogno di ritornare a letture come quelle che propone la scrittrice, destinate ad un pubblico di ogni età. Si sente, insomma, la necessità “di una riconciliazione tra la natura e l’uomo, di una maggiore sintonia tra gli esseri viventi ma anche la necessità di riscoprire il valore prezioso delle semplici cose, come una bambola di pezza o una vecchia favola che nessuno legge più”.

Quella di Cristina Nicodemo, già giornalista, nata a Roma dove vive e lavora nella pubblica amministrazione, è la prima esperienza come autrice di libri, ma non sarà l’ultima perché il suo curriculum ne è garante: laureata in Lettere e in Scienze Filosofiche, è attualmente iscritta al corso di Laurea Scienze Psicologiche. Ha lavorato presso ONG nella redazione di progetti per i Paesi in via di sviluppo e, successivamente, nella progettazione e gestione di interventi di formazione per Enti pubblici e privati; ha pubblicato vari articoli di cultura generale su periodici letterari.

Nota di grande rilievo è che parte del ricavato dalla vendita del libro sarà destinato alla realizzazione e al sostegno dei laboratori solidali di scrittura LetterariaMente.

 

 

Bruna Fiorentino


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti