Municipi: ,

Da sindaco a sceriffo – A sindaco di strada – Cerimonia o spettacolo pop? – Da una madre a due

Fatti e misfatti di marzo 2016

Da sindaco a sceriffo

bertolaso“Per la sicurezza dei cittadini – ha detto quel Guido Bertolaso il quale dovrebbe essere il candidato di centrodestra nelle prossime amministrative a Roma – sarò un sindaco sceriffo”.

Sarò e non sarei? Guido Bertolaso, cioè, si sente già seduto sulla poltrona più alta del Campidoglio? Non dovrebbe esserne, in verità, molto sicuro: non ha infatti acquistato, ancora, la stella di sceriffo da appuntarsi sul petto.

GiacchettiA sindaco di strada

“Sarò – ha invece detto il candidato sindaco pd per Roma, Roberto Giachetti – un sindaco di strada”.

Protettore sempre Matteo Renzi?

Cerimonia o spettacolo pop?

“Tutte le scolaresche – a Montevarchi – sono state costrette ad assistere, in Comune, alla cerimonia della prima unione omosessuale nella cittadina toscana”.

Che i giovani debbano essere edotti e sensibilizzati sulle nuove norme che stanno per venire ad allargare e a legittimare il concetto e la pratica delle unioni familiari potrebbe essere anche necessario ed opportuno. Ma che questa conoscenza e questa sensibilizzazione vengano addirittura organizzate come un’attività didattica pari, ad esempio, alla visita di un museo o all’incontro con una personalità della cultura o della scienza sembrerebbe una esagerazione e, anzi, una forzatura. Anche perché, altrimenti, si tratterebbe perfino di una contraddizione: una ormai quasi legiferata unione omosessuale si trasformerebbe, da una cerimonia seria, in uno spettacolo pop oltretutto imposto.

Da una madre a due

“A due donne unite civilmente – con sentenza del Tribunale dei minori di Roma – è stata riconosciuta la legittimità dell’adozione incrociata di ognuno dei propri figli (in tutto tre) figli i quali, così, avranno ora due madri “ex sententia””.

Come cambiano i tempi. Una volta , anche per tre figli, era sufficiente una madre sola. Pure omosessuale.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati