Domenica 4 dicembre seconda domenica ecologica 2022-2023 con nuova Fascia Verde

Stop auto dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30. Nell'ordinanza del Sindaco il nuovo perimetro della ZTL Fascia verde e le deroghe previste
Redazione - 3 Dicembre 2022

Come previsto dal calendario della stagione invernale 2022-2023 approvato dalla Giunta capitolina con la Memoria del 21 ottobre scorso, domenica 4 dicembre sarà la seconda delle cinque ‘domeniche ecologiche’ per la quale, con un’ordinanza del Sindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri, viene disposto il blocco della circolazione per tutti i veicoli a motore a scoppio nella zona ZTL “Fascia Verde” dalle 7,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 20,30.
Le altre date prescelte sono: 8 gennaio 2023, 5 febbraio 2023 e 26 marzo 2023.

Da questa domenica entra in vigore il nuovo perimetro della “Fascia Verde” e saranno applicate le deroghe previste nell’Ordinanza del Sindaco 191 del 2 dicembre 2022.

La nuova fascia verde

La nuova Fascia Verde è consultabile qui

Tra i veicoli esentati dal blocco, ci saranno comunque, tra gli altri, i veicoli elettrici o ibridi, quelli alimentati a metano, a Gpl o Bi-Fuel (con motori almeno Euro 3 benzina+Gpl o metano), i veicoli con motore a benzina Euro 6, i ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro 2 e successivi, i motocicli 4 tempi Euro 3 e successivi, i mezzi in sharing e quelli al servizio delle persone con disabilità. Naturalmente, via libera anche ai mezzi adibiti al trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili o trattamenti sanitari per malattie gravi e per i casi di accertamento legati all’emergenza COVID-19, compresa la somministrazione dei vaccini. Tutte le ulteriori esenzioni/deroghe sono indicate nell’ordinanza del Sindaco consultabile sul portale di Roma Capitale.

Le ‘domeniche ecologiche’ sono provvedimenti che contribuiscono alla riduzione delle emissioni inquinanti ma, soprattutto, costituiscono occasioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità ambientale e sulle buone pratiche da adottare per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo a tutela della nostra salute e della qualità dell’ambiente della città. Per questo abbiamo voluto portare da quattro a cinque le date per la stagione invernale 2022-2023. Siamo tenuti ad osservare anzitutto le disposizioni del Piano di risanamento della qualità dell’aria della Regione Lazio e siamo al lavoro per centrare gli obiettivi di decarbonizzazione e del raggiungimento della neutralità climatica entro il 2030 per i quali la Commissione Europea ha incluso Roma tra le 100 città europee che faranno da pioniere” dichiara Sabrina Alfonsi, Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti