Festa di Ciro Principessa nell’Isola che non c’è: la Certosa

Tra festa, dibattiti, musica ed energie, per le vie di un quartiere che chiede di esistere

Oggi 14 maggio 2022 dalle 10 alle 23, per le vie della Certosa  tra festa,  dibattiti, musica ed energie, un quartiere che chiede di esistere

Con Ciro nel cuore e le radici in quegli anni di militanza, di scontri, di lotte per la giustizia sociale, il Comitato di Quartiere Villa Certosa, oggi presenta la XII edizione della Festa per Ciro Principessa, ucciso dal fascista Claudio Minetti, nel 1979 nella biblioteca popolare di Torpignattara.

Questa mattina tra atmosfera di festa e partecipazione, tutto il quartiere è stato tappezzato da striscioni che rivendicano riconoscimento degli spazi collettivi del quartiere, e sottolineano la continua assenza  dall’amministrazione comunale. 
Una politica che da anni vorrebbe far cadere nell’immobilità questo quartiere che invece da più di 10 anni resiste e porta avanti pratiche collettive per costruire un territorio di valori che da Ciro ad oggi continuano ad animare la militanza e la partecipazione di chi lo vive.

Le sane rivendicazioni sono sempre le stesse sebbene ignorate: una piazza, il giardino , strade pubbliche, un’isola ambientale attraverso un piano di gestione ecosistemico strategico che conservi ed esalti gli aspetti peculiari della Certosa: “un paesino nella città”, dove la socialità, la solidarietà e l’incontro culturale e generazionale lo rendono unico nella zona.

Timbrificio Centocelle

Questi i temi al centro del dibattito previsto per le 17:30 “Pratiche di conflitto per la riappropriazione dei territori”. Si discuterà di politiche urbanistiche basate sulla partecipazione e il riconoscimento dei diritti all’abitare in un ambiente sano e a misura di chi lo abita.  Parteciperanno: Sarah Gainsforth, Paolo Berdini,  Alessandra Valentinelli e Daniele Balicco di Roma Ricerca Roma, il Comitato del Mandrione, il  CSOA EX SNIA,  il Forum Parco Energie, il Comitato Mammut, il Comitato Pratone di Torre Spaccata, il Gruppo Ambiente e Territorio (Libera Assemblea di Centocelle) e il Casale Alba Due.

“È urgente – dichiara Claudio Lopetuso presidente del Comitato di Villa Certosa- che la politica affronti in maniera seria e costruttiva i problemi del nostro quartiere, dando avvio ad una gestione straordinaria – e non più ordinaria – delle opere di riqualificazione delle periferie, con il superamento degli attuali ostacoli della burocrazia tramite la semplificazione di procedure ad oggi troppo farraginose. È evidente che risolvere il problema “periferie”, oltre a sanare una situazione di inaccettabile disparità, consentirebbe di aumentare la partecipazione e far crescere la comprensione e l’assunzione di responsabilità delle persone che vivono quotidianamente il proprio territorio”.

L’edizione di quest’anno sarà dedicata ad Alessandra Amitrano, amica e fondatrice del Comitato di Quartiere, scomparsa da poco. A lei dedicheremo la nostra energia per continuare a portare avanti nel quartiere idee di giustizia e libertà.

La festa è interamente gratuita, autofinanziata e autorganizzata. Le sottoscrizioni volontarie verranno utilizzate per le iniziative che il Comitato di Quartiere porta avanti per la riqualificazione del luogo. Tutti gli organizzatorə dell’evento e gli artistə coinvoltə contribuiscono a titolo volontario.

Timbrificio Centocelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati