I mandarini rossi di Ciaculli alla Biblioteca Collina della Pace

Incontro con Marino Fardelli familiare di vittima di mafia e Difensore Civico della Regione Lazio, il 28 novembre 2023 ore 17,30
Il 28 novembre 2023 ore 17,30 nella Sala Eventi Collina della Pace in via Bompietro 16, la Biblioteca Collina della Pace Capofila BILL Biblioteca della Legalità per Roma e il Lazio presenta: I mandarini rossi di Ciaculli: la figura del carabiniere Marino Fardelli a 60 anni dalla prima strage di mafia
Incontro con Marino Fardelli familiare di vittima di mafia e Difensore Civico della Regione Lazio

Introduce Gaetano Salvo 
Coordinamento provinciale Roma Libera contro le Mafie

Interviene Pasquale Angelosanto
Generale di Corpo d’Armata 
(r), già Comandante del ROS Carabinieri
A metà strada tra le memorie personali e le vicende che hanno drammaticamente segnato un’epoca, Marino Fardelli ripercorre la vita dello zio di cui porta il nome, , vittima innocente della prima strage di mafia avvenuta il 30 giugno 1963 nella contrada Ciaculli del Comune di Palermo.
«Quando ho visitato Ciaculli per la prima volta, ho voluto farlo con mia moglie e i miei figli. Sapevo bene che soltanto la diga immensa della famiglia sarebbe stata capace di arginare alcuni carichi emozionali, impetuosi e contrastanti, che nascono nei momenti cruciali del nostro cammino; nel mio caso, un cammino di memoria. Lo affrontai con lo scrupolo di chi vorrebbe essere testimone della storia e non vittima indiretta di uno dei suoi respiri malefici. Non provavo imbarazzo, solo quel sottile senso di oppressione che si crea quando il fiato degli eventi viene ad alitare in faccia alle vicende degli uomini che non hanno la vanità o la sventura di viverli. ».
 
Prefazione di Pietro Grasso, già Procuratore nazionale Antimafia e Presidente del Senato. Postfazione del Generale D. Pasquale Angelosanto, comandante del ROS dei Carabinieri.
La partecipazione all’evento è gratuita e aperta a tutti, fino ad esaurimento posti disponibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati