Categorie: Cronaca Cultura
Municipi: ,

Il Nobel per la Fisica torna in Italia con il romano Giorgio Parisi

Dopo il Nobel a Carlo Rubbia del 1984, il massimo premio mondiale torna ad un Italiano, Giorgio Parisi, romano, 73 anni (è del 1948). Si era laureato nel 1970 con Nicola Cabibbo, già Presidente Enea e Presidente della Commissione Vaticana per le scienze, con una tesi su “Il bosone di Higgs”. Ha insegnato Fisica Teorica alla Sapienza, è un sommo ricercatore sui sistemi complessi ed un riferimento per tutti gli addetti studiosi di materie fisiche ed ingegneristiche, anche atomiche e nucleari.
Grande uomo, appassionato della ricerca applicata, oggi ancora impegnato come INFN negli studi di strutture particolari, come i vetri, si è sempre battuto perché la Ricerca disponesse dei fondi necessari, per permettere ai molti giovani promettenti negli atenei e negli Enti di Ricerca italiani di sviluppare linee promettenti e geniali.
Quando Nicola Cabibbo nel 2010 morì manifestò tutto il suo dolore, anche per il fatto che il suo grande Maestro non fosse stato insignito del Nobel, come meritava ampiamente.
Ora lui ha raggiunto questo traguardo prestigioso e sicuramente dedicherà una parte del merito a chi gli lo indirizzò così degnamente per questi cammini meravigliosi.
Grazie, Maestro.

Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento