Il primo incontro pubblico del Comitato Spontaneo San Giuseppe e Mercato San Romano

Pronta una lettera indirizzata al Presidente del IV Municipio

“Diciamo no, con forza, alla chiusura dello Sportello Comunale di San Romano”. È con queste parole del Presidente Antonio Camelo che si chiudono i lavori della prima riunione del Comitato Spontaneo “San Giuseppe e Mercato San Romano”, riunitosi lunedì 8 aprile 2024 pomeriggio. Ad ospitare la riunione la Sala Conti della Parrocchia San Giuseppe Artigiano.

La sala è piena. Molti sono i cittadini che si sentono danneggiati dalla decisione del IV Municipio con cui, da luglio 2023, gli sportelli in questione non sono più operativi. Il Mercato San Romano da allora vive un declino inesorabile. Gli effetti del degrado si estendono oggi all’intero isolato e a macchia d’olio nel quartiere sempre più abbandonato: chi passa per queste strade osserva gli effetti evidenti dell’incuria e non rimane indifferente. La consapevolezza è che molto resta da fare.

O meglio: è necessaria una vera e propria terapia d’urto per i problemi dell’area. Rispetto a ciò, la miopia delle scelte istituzionali è risultata evidente: sono tantissime le richieste di carte d’identità che si sono spostate su Via Rivisondoli, creando liste d’attesa lunghissime, con grandi disagi arrecati per le persone che non possono farcela da sole.

Nasce quindi la necessità di fare rete, unire le forze verso l’obiettivo. È un moto spontaneo dell’animo ad unire, come si apprende dallo striscione presente al centro della sala e che testimonia la volontà del comitato di tenersi alla giusta distanza dall’agone politico, per seguire “Solo il colore del cuore”.

Nel corso di questo primo incontro sono state raccolte altre adesioni al Comitato, che si aggiungono all’appello di quasi 6000 cittadini. Il Presidente ha annunciato che è già pronta una lettera indirizzata al Presidente del Municipio, Massimiliano Umberti:

– per la richiesta di un incontro con una rappresentanza del Consiglio Direttivo del Comitato

– per ribadire la richiesta di ritornare sulle proprie posizioni

– per essere più vicini alle esigenze della cittadinanza

– per poter davvero riavviare la rinascita del Mercato come, del resto avviene, da tempo, con lo Sportello Comunale all’interno del Mercato coperto di Via Catania (II Municipio).

La lettera sarà trasmessa in conoscenza anche al Sindaco di Roma.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati