In uscita, lo short film DIALOGOS su Pier Paolo Pasolini

Ideato e diretto da Michele Savaiano, sarà presentato venerdì 28 ottobre alle 17 presso a Monte Mario
Patrizia Artemisio - 27 Ottobre 2022

Sulla vita e l’opera di Pier Paolo Pasolini c’è talmente tanto da dire che anche Wikipedia sembra non finirla più. Così, in occasione dei cent’anni dalla nascita di questo poeta, scrittore, drammaturgo, attore, regista, sceneggiatore, a tratti pittore, saggista, linguista, romanziere, traduttore, Roma lo celebra con grandi e piccoli eventi. Tra quelli da non perdere c’è la proiezione dello short film DIALOGOS, ideato e diretto dal regista e content creator Michele Savaiano, che sarà presentato il prossimo venerdì 28 ottobre alle 17 presso la Sala Basaglia del complesso polifunzionale di Santa Maria della Pietà a Monte Mario.

Interpretato dall’attore Emmanuel Casaburi, il film è costruito su testi che Pasolini scrisse nel ’66, ne esalta la storia e termina nei luoghi in cui il poeta fu assassinato, oggi consegnati agli spazi del parco letterario a lui intitolato. La presentazione dello short film è ad ingresso gratuito e prevede l’introduzione di Marcello Gentile, Presidente della Pia Opera Universitaria, ed una serie di interventi sui temi del teatro di Pasolini, Pasolini Pedagogo o ancora su “I fanciulli e gli elfi. La fiaba drammatica di Pier Paolo Pasolini”, nonché un intervento conclusivo “sulle orme di Pasolini: un’esperienza educativa di decentramento”.

L’evento è organizzato dalla Commissione cultura sport turismo grandi eventi e personale del Municipio XIV, in collaborazione con il gruppo di servizio per la letteratura giovanile guidato da Anna Camicia e Anna Maria di Majo.

Per volontà dell’autore e regista Michele Savaiano e dell’attore Emmanuel Casaburi, così come dell’Associazione artisti italiani e di tutti gli enti che hanno reso possibile l’evento, il film DIALOGOS, in coerenza col suo titolo, sarà messo a disposizione, a titolo gratuito, delle reti associative e bibliotecarie e di tutte le scuole che ne faranno richiesta, al fine di favorire un nuovo dialogo con le nuove generazioni in una più feconda interazione con le Istituzioni del decentramento.

In attesa di venerdì, noi su questa pagina, Pasolini lo ricordiamo con parole sue, scritte un giorno qualunque del ’47, destinate ad una sua amica, poetessa anche lei figuriamoci…

“L’altro è sempre infinitamente meno importante dell’io ma sono gli altri che fanno la storia”.

Pier Paolo Pasolini (lettera a Giovanna Bemporad)


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti