Categorie: Cultura Mostre
Municipi: | Quartiere:

Inaugurazione Murale dedicato a Julian Assange

Presso la Parrocchia del SS. Sacramento in Roma, Largo Agosta 10, martedì 8 Agosto 2023 alle ore 19.00

Martedì 8 Agosto 2023 alle ore 19.00 presso la Parrocchia del SS. Sacramento in Roma, Largo Agosta, 10, verrà inaugurato un murale dedicato a Julian Assange.

L’installazione raffigura un’opera dell’artista Davide Dormino, il cui impegno per Assange è da sempre parte importante della sua produzione artistica, grazie alla sua scultura in bronzo Anything to say – A monument to courage che ha fatto il giro del mondo.

Assange sta pagando per la libertà di stampa un prezzo altissimo: la reclusione nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh ed il pericolo di essere estradato negli Stati Uniti, dove rischia 175 anni di carcere. Difendere Assange vuol dire difendere la libertà di tutti, colpirlo vuol dire colpire il fondamentale diritto di essere informati. Per questo è necessaria una mobilitazione generale dell’opinione pubblica per abbattere il muro di indifferenza volutamente creato attorno al giornalista australiano. Ogni iniziava può agire in questa direzione.

Come Free Assange Italia abbiamo lanciato qualche mese fa la raccolta fondi per la campagna “Assange in ogni luogo” finalizzata alla realizzazione, in vari luoghi d’Italia, di attività che possano parlare e far parlare di Julian Assange.

Una di esse è la realizzazione di un murale a lui dedicato, che avverrà a Roma, presso la Chiesa del SS. Sacramento, ove dal 2014 è parroco Don Maurizio Mirilli, un sacerdote coraggioso, molto attivo nel sociale che, conoscendo la vicenda del giornalista australiano, ha messo a disposizione un muro della sua parrocchia per il murale, la cui idea iniziale la si deve ad Alessandro Stirpe ed a Monia Maria Medaglia, nonché a Dario Pulcini che con l’Associazione L’Arte di vivere, ha reso possibile la sua realizzazione.

Recentemente la moglie di Julian Assange è stata ricevuta da Papa Francesco, nel silenzio pressoché totale dei media, pertanto è doveroso sensibilizzare il mondo cattolico su un caso che rappresenta una delle Beatitudini Evangeliche: “Beati i perseguitati per causa della giustizia”, essendo Julian proprio un perseguitato politico. Gli attivisti di Free Assange Italia, grazie alla disponibilità di tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione dell’opera che saranno presenti all’inaugurazione, aggiungono così un altro importante tassello per infrangere il muro di omertà sul caso di Julian Assange.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento