Municipi: | Quartiere:

Incendio in una cella nel carcere femminile di Rebibbia: 5 intossicati

L'appello del sindacato: "Nonostante tali denunce riscontriamo ancora la totale assenza di risposte concrete"

Nella mattinata di Martedì 16 Gennaio 2024 un incendio è divampato in una cella nel carcere femminile di Rebibbia : Cinque agenti di polizia penitenziaria sono rimasti intossicati dai fumi e trasportati in ospedale per le cure.

A riferirlo è Maurizio Somma, segretario per il Lazio del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe), in una nota, il quale sostiene che a innescare il rogo siano state “alcune detenute nel reparto di infermeria”.

“Il personale di polizia penitenziaria – spiega Somma – è prontamente intervenuto per spegnere l’incendio e portare fuori dalla cella le detenute: cinque unità del corpo, intervenute nell’immediatezza, sono rimaste intossicate dalle inalazioni del fumo provocato e sono state immediatamente trasportate al vicino ospedale per le cure necessarie”.

Il segretario nazionale del Sappe, Donato Capece, esprime “la massima solidarietà e vicinanza a tutte le colleghe ed i colleghi della Casa circondariale femminile di Rebibbia” e afferma: “Ci vuole una completa inversione di rotta nella gestione delle carceri regionali”.

Macelleria Colasanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati