Categorie: Varie
Municipi: , | Quartiere:

Incisioni e pensiero “Haiku”, opere di giovani talenti

Gli alunni delle classi 4 E e 5 L del Liceo Artistico “Via di Ripetta” di Roma al Centro per l’Incisione e la Grafica a Formello

Il Comune di Formello Assessorato alla Cultura ed il Centro per l’Incisione e la Grafica d’Arte del Comune di Formello, fondato e diretto da Vinicio Prizia, il 1° Liceo Artistico di Via Ripetta di Roma invitano ad un nuovo appuntamento all’interno della rassegna “Incisione e …” con le incisioni realizzate dagli alunni.

L’inaugurazione della mostra “Haiku” sarà sabato 11 maggio 2024 alle ore 17.30 presso il Centro di Incisione e Grafica d’Arte di Formello (RM) sito in via Regina Elena n. 3. Espongono gli alunni delle classi 4 E e 5 L del Liceo Artistico “Via di Ripetta” di Roma e le opere sono state realizzate sotto la guida del prof. Angelo Falciano, docente di Discipline Plastiche e Scenografia. L’esposizione proseguirà fino al 23 maggio 2024 – orario dalle 16.00 alle 18,30. La mostra è a cura di Angelo Falciano e Vinicio Prizia. 

Ricordiamo che lo spirito che anima la rassegna dal titolo “Incisione e..” consiste nella presentazione di varie mostre a cadenza settimanale o quindicinale composte da tre o quattro artisti ogni volta. L’esperienza vale come esplorazione di molti aspetti dell’arte e della grafica contemporanea, nazionale ed internazionale. Tale ciclo di mostre è partito dal novembre 2023 e terminerà nel novembre 2024. 

Tutti questi eventi sono indirizzati ad una panoramica di artisti incisori di varie nazionalità che possono praticare anche altre modalità professionali ed artistiche, ad esempio pittura, scultura, architettura, proprio come grandi personaggi della storia dell’Arte. Piranesi ad esempio era incisore ed architetto, Rembrandt, pittore e incisore, oppure lo stesso Picasso era artista dalle molteplici declinazioni espressive.

Questa mostra riguarda le incisioni realizzate dagli alunni delle classi 4 E e 5 L del Liceo Artistico “Via di Ripetta” di Roma realizzate sotto la guida del prof. Angelo Falciano, docente di Discipline Plastiche e Scenografia, nel laboratorio calcografico dell’Istituto. La tecnica dell’incisione calcografica ha permesso agli allievi di approfondire le proprie conoscenze e competenze su uno dei più affascinanti mezzi espressivi dell’arte. Le incisioni sono frutto di personali e originali interpretazioni di Haiku, brevi componimenti poetici giapponesi scelti tra quelli scritti dal 1600 al 1800. La mostra è stata curata dal docente Angelo Falciano e da Vinicio Prizia Direttore del Centro per l’Incisione e la Grafica d’Arte.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati