Municipi: ,

La Costituzione nel grande luna park della politica – “Bella ciao, ciao, ciao” – Boschi, Montesquieu e Verdini – I cetrioli sì, l’olio di palma no – Comare David

Fatti e misfatti di maggio 2016

La Costituzione nel grande luna park della politica

“Berlinguer, Ingrao, l’Anpi – così su “Huffington post”, a proposito delle strumentalizzazioni e delle polemiche sul “sì” e sul “no” al referendum sulla riforma costituzionale, il giornalista Alessandro De Angelis – Nel grande luna park della politica, alla ricerca del suono, del colore, della trovata ad effetto, la memoria diventa lucetta da accendere e spegnere come conviene al momento o suono per accompagnare il nuovo giro di giostra che, in questo caso, sarebbe il voto sulla Costituzione… I simboli del Pci, nelle frenetiche mani della nuova classe dirigente anticomunista alla guida del Pd, che vedeva nel passato un ferro vecchio, ora scopre  che i ferri vecchi possono essere utili prima di rimetterli nel cassonetto. E’ l’ideologia della rottamazione, figlia di una politica senza storia e senza cultura, attenta al consenso più che al senso collettivo, indifferente alle identità, storie e sedimentazioni culturali profonde… Non è da oggi la tendenza della politica a rileggere il passato per legittimare il presente. Si pensi a quante volte, nel Pci e anche dopo, le “svolte” e le correzioni di linea venivano iscritte all’interno di una sapiente “rilettura” della storia al punto che ci siamo imbattuti  in qualche Gramsci dipinto come “liberale” o in un Togliatti “socialdemocratico”. Qui però, nel grande luna park di oggi, siamo oltre. E non solo perché gli animatori del dibattito non brillano per raffinatezza intellettuale. Siamo oltre perché c’è il prevalere assoluto della dimensione cinica e strumentale…”

Nulla, obiettivamente, da eccepire. Purtroppo.

“Bella ciao, ciao, ciao”

“Non so la Ministra Boschi con chi abbia discusso o da chi sia stata delegata per attaccare l’Anpi – si è indignato Antonio Pizzinato, presidente onorario dell’Anpi lombardo, classe 1932, “partigiano vero” – Nemmeno i Governi di centrodestra guidati da Berlusconi avevano attaccato a testa bassa i partigiani come accaduto domenica. Anzi, il 25 aprile 2009, Berlusconi aveva celebrato la “Festa della Liberazione”, in mezzo alle macerie di Onna terremotata, con il fazzoletto dell’Anpi al collo”.

Per il “partigiano vero” Antonio Pizzinato, classe 1932, i Governi guidati da Berlusconi, dunque, più rispettosi dell’epopea partigiana dei Governi guidati da Renzi. Un bel risultato, perciò, per Maria Elena Boschi. “Bella ciao, ciao, ciao”.

Boschi, Montesquieu e Verdini

“Il Ministro Boschi – ha ritenuto darle un consiglio la giornalista Benedetta Spazzoli, nipote di un nonno partigiano trucidato dai nazifascisti e decorato con medaglia d’oro – farebbe bene a leggere, oltre che Matteo Renzi, sostenitori dell’esercizio vasto e diffuso della sovranità popolare quali Montesquieu, John Loke, Giuseppe Mazzini e Benedetto Croce”.

Consiglio giusto, ma impossibile da seguire: Montesquieu, Loke, Mazzini e Bendetto Croce sono stati già “rottamati” insieme a Karl Marx, Friedrick Engel, Tommaso Moro, Lenin, Antonio Gramsci e Filippo Turati. Negli scaffali della Direzione pd, in compenso, fra poco comparirà, accanto al “De annuncibus” di Matteo Renzi, la raccolta completa del pensiero etico di Denis Verdini.

I cetrioli sì, l’olio di palma no

“L’ “Efta” – l’agenzia europea per la sicurezza alimentare – ha scientificamente dimostrato, già da tempo, come il processo di raffinazione ad altissime temperature dell’olio di palma generi alcune sostanze tossiche fra le quali quel glicidolo ritenuto perfino cancerogeno”.

Le competenti autorità europee, allora, hanno preso provvedimenti? Molti di forma, nessuno di vera sostanza. Così il pericoloso olio di palma continua ad essere utilizzato, da moltissime industrie alimentari, perfino nel latte in polvere  per i neonati e nei biscotti che si sciolgono nel biberon. Le competenti autorità europee, evidentemente, ritengono più importante occuparsi a fondo della curvatura massima che debbono avere i  cetrioli piuttosto che del glicidolo dell’olio di palma che mina la salute della gente fin dai primi anni di vita? Brave: molto intelligenti e responsabili. Oppure, più probabilmente, molto attente a non disturbare la “lobby delle palme”.

Comare Donald

donald-trump“Donald Trump – il candidato repubblicano alla Casa Bianca – ha arricchito il suo “sito” con un video che lui ritiene gli faccia gudagnare un netto sorpasso nei confronti della sua rivale democratica Hillary Clinton”.

Un video con un suo convincente programma di quanto intenderebbe realizzare, se eletto prossimo Presidente degli Stati Uniti? Macché. Un video che accusa Bill Clinton, il marito della sua rivale Hillary, di avere molestato due donne. Non una cosa seria per cercare di attrarre gli elettori, dunque, ma uno squallido “gossip” per cercare di sottrarli alla sua rivale. A dimostrazione sconfortante, insomma, che “tutto il mondo è paese”. Un paese sempre più brutto. Senza più persone di un certo livello culturale e, invece, con un crescente numero di pettegole e squallide comari.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati