La parola all’Assessore al Commercio e Sport e Cultura Marco Ricci

Resoconto dell'Audizione nell'Aula Consiliare del V Municipio
Alessandro Moriconi - 23 Novembre 2022

Per noi che ci occupiamo da sempre i problemi del territorio seguendo anche dall’interno dell’istituzione locale i problemi partecipando ed intervenendo nelle varie commissioni e anche in consiglio, aspettavamo con curiosità la relazione del primo anno di attività dell’assessore con delega al Commercio e allo Sport e Cultura Marco Ricci.

Ha iniziato con un: è indubbio che vi siano tanti problemi nel settore del commercio, vuoi per il periodo nero del Covid19, vuoi per i costi pazzeschi dell’energia e vuoi anche per l’impennata dell’inflazione. Ci ha informato che, dopo ripetute sedute della Commissione commercio, si  è rinnovata la Convenzione con il Mercato domenicale di Porta Portese Est. La  durata sarà quinquennale e non più decennale e inoltre tutti i servizi a parziale scomputo degli oneri dovuti saranno valutati da Ama, per quanto riguarda decoro e pulizie, e dalla Polizia Locale per quanto riguarda controlli e sicurezza e non più dalla sola AGS come era avvenuto con le passate convenzioni.

È stato rivisto il piano delle area e inoltre nei prossimi bandi pubblici per le assegnazioni saranno previsti e assegnati punti per gli allestimenti, la pubblicità e la valorizzazione dei luoghi dove si organizzeranno iniziative e mercati su strada.  Ricci ha poi toccato il problema delle attività mercatali, la difficoltà nonostante bandi pubblici, a riattivare attività dismesse e lo ha fatto portanti l’esempio dei bandi pubblici su vari mercati per ben 82 esercizi commerciali e che ne ha visti assegnati poco più della metà.

Ricci ha poi dato notizia di aver ricevuto assicurazioni dalla UOT municipale che finalmente si è alla battute finali per la realizzazione del nuovo Plateatico del Mercato di Tor Sapienza che avrà 15 banchi e sostituirà quello ormai semi abbandonato da anni di via De Chirico/De Pisis e che dovrebbe essere completato entro la fine del 2023 inizio 2024 (il condizionale in questi casi è sempre d’obbligo). Vanno riviste le percentuali delle varie tipologie di vendita e questo anche alla luce del cambiamento che ha avuto in questi anni il Commercio. Saranno riviste anche le attività a rotazione già presenti o realizzarne di nuove.

È poi passato a parlare dello sport e delle numerose iniziative realizzate insieme al terzo Settore e alla ASL. Il municipio si è mosso per un piano di rilancio delle attività elevando le disponibilità finanziarie su un bilancio decisamente avaro portandolo da 2500 a 25000 euro che sono comunque decisamente pochi. Stiamo anche lavorando – ha detto l’assessore – per far riassegnare al Municipio il Centro Sportivo di via E. Giovenale finito nella disponibilità del Dipartimento durante la Giunta Raggi e si sta lavorando per la riapertura della Piscina Comunale di via Manduria, impianto fondamentale per un territorio povero di strutture e tra l’altro in un contesto sociale già difficile e sempre più a rischio. Ricci ha infine sollecitato i consiglieri a fare domande.

È intervenuta la consigliera Evita Cammerino che pur soddisfatta da quanto esposto dall’assessore ha richiesto copia di quanto illustrato dallo stesso.  La consigliera Antonella Fioretti ha chiesto delucidazioni sui Mercati ipotizzando anche inserimenti ed agevolazioni per attività artigianali e questo – dobbiamo dirlo – è in linea con il pensiero di alcuni presidenti dì AGS, su tutti di quello del Mercato Insieme di viale della Primavera.

Anticipiamo che torneremo su questi argomenti con una prossima video intervista dell’assessore Marco Ricci.

Gioielleria Orologeria Argenteria Licata

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti