Municipi: ,

Ecco a voi la “pistola-smartphone” – Chi pagherà l’ “asso” Jim Messina? – Famiglie – Ignazio Marino e i marziani – Alfio Marchini e il Consiglio dei Ministri

Fatti e misfatti di marzo 2016

Ecco a voi la “pistola-smartphone”

“Negli Stati Uniti – dal prossimo giugno – sarà in commercio, prodotta dall’azienda “Ideal Conceal”, una pistola a forma di “smartphone”. Prezzo di vendita 350 dollari, prenotazioni già a migliaia”.

Ma come mai questa brillante idea? Perché – hanno spiegato dalla “Ideal Conceal” – si è colta la sempre più pressante richiesta di un’arma che potesse facilmente tenersi in tasca e mascherarsi da oggetto innocuo. Dal prossimo giugno, perciò, i cittadini Usa potranno sparare con più sorpresa e ancor più a tradimento. John, che ti sta venendo incontro con il suo “smartphone”, sta telefonando, sta scattando delle foto, sta girando un video o sta ascoltando una musica? Forse. Ma, forse, sta invece per spararti. Ne è passato di tempo dalle vecchie “colt” nel cinturone degli sceriffi del West: ora le “colt” saranno mascherate all’interno di moderni modellini di “smartphone”. E’ il progresso, signora mia. Che un giorno, magari, arriverà a nascondere la pistola dentro una pacifica colomba di “peluche”.

Chi pagherà l’ “asso” Jim Messina?

“Matteo Renzi – il quale ha legato il suo futuro al referendum che dovrà pronunciarsi sulle riforme costituzionali – sta prendendo le sue precauzioni per scongiurare di dover lasciare Palazzo Chigi”.

La prima precauzione concretizzata è stata quella di ingaggiare, quale consulente, quel Jim Messina già capo, nel 2012, dell’ “équipe” elettorale di Barak Obama allora in corsa per le presidenziali Usa. Un ingaggio, insomma, strepitoso. Calcisticamente comparando, cioè, come l’ingaggio, ad esempio, di un Neymar del “Santos” o di uno Xabi Alonso del “Real Madrid”. Complimenti, dunque, per quel “colpo di mercato”. Solo una domanda: ma chi pagherà l’ingaggio e le prestazioni dell’ “asso delle consulenze” Jim Messina?

Famiglie

“Danila Subranni – hanno rivelato i sindacati di polizia – guadagna 120 mila euro annui come portavoce e 30 mila euro annui come capo segreteria del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano. In tutto, dunque, 150 mila euro annui”.

A vederla così, e sempre un passo dietro all’Angelino, Danila Subranni sembrerebbe soltanto la sottospecie di una anoressica Morticia della famiglia Addams dei noti fumetti. Eccola lì, invece, a guadagnare bulimicamente quanto guadagnano, in un anno, sei agenti di polizia. Perché lei altro che della “famiglia Addams”: lei è della “famiglia Alfano”. E gli agenti di polizia, ai quali non viene rinnovato il contratto da sei anni e ai quali vengono negati perfino i mezzi più elementari per ben operare, di quella famiglia, invece, non sono. Neanche quelli che – un passo avanti, indietro e a lato di Alfano – lo proteggono anche a rischio della propria vita.

Ignazio Marino e i marziani

Roma: Marino, Caravaggio? Cultura non Ë mai spot“Domani l’ex sindaco capitolino Ignazio Marino presenterà – alla Stampa estera – il suo attesissimo libro “Un marziano a Roma”.

Ma i marziani, a conoscenza delle azioni e delle omissioni di Ignazio Marino durante la sua permanenza in Campidoglio, stanno preparando, nei suoi confronti, una denuncia per diffamazione.

Alfio Marchini e il Consiglio dei Ministri

“Sarebbe necessario dotarsi per il Campidoglio – va ribadendo il candidato sindaco indipendente, ma pendente a destra, Alfio Marchini – di una grandissima squadra, una squadra degna di un Consiglio dei Ministri”.

Degna di un Consiglio dei Ministri? Ma Alfio Marchini come fa a ritenere che, sperimentati certi Consigli dei Ministri, i romani possano ritenerla una garanzia?

Fabrizio De Feo e Giambattista Vico

“Per quanto riguarda la “lista azzurra” a Roma – ha invece scritto Fabrizio De Feo su “Il Giornale” – una opzione potrebbe essere quella di schierare capolista una figura molto popolare come Alessandra Mussolini”.

Da un Mussolini a Palazzo Venezia, dunque, ad una Mussolini a Palazzo del Campidoglio. Ma i corsi e i ricorsi storici di Giambattista Vico sono ben altra cosa e ben altra cosa teorizzano. Anche se Fabrizio De Feo de “Il Giornale” non lo sa o finge di non saperlo.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati