Municipi:

La storia del Centro Fidia alla Biblioteca Vaccheria Nardi a Colli Aniene

Presentato il libro curato da Luigi Matteo con la storia del Centro dagli anni '90 ai nostri giorni

La grande sala della Biblioteca di Casale Nardi, la sera di martedì 16 febbraio 2016, era affollata come non mai.  A richiamare tante persone sono stati i nomi di Alfiero Nena e Luigi Matteo.  E’ stato un fitto accorrere  che ha visto convergere a casale Nardi molti bei nomi della cultura, dello spettacolo e del territorio.

L’occasione: la presentazione del libro “Centro Culturale Fidia – La Storia”  a cura di Luigi Matteo. E Luigi Matteo, oltre ad essere l’ideatore e il prefatore del volume, è stato anche l’organizzatore dell’evento, nonché il suo conduttore e cerimoniere.  La serata è stata veramente di una piacevolezza rara.

CentroFidiaLaStoriaPubblicoAccompagnati dal Servizio di Accoglienza tutti hanno preso posto non prima di aver esternato grande ammirazione e reso omaggio allo scultore festeggiato, intorno al quale ruotano la storia e l’avventura del Centro Culturale FIDIA da lui stesso fondato.   In questo mentre e durante i numerosi interventi , su un grande schermo venivano ripercorsi i capitoli di questa bella  storia e le sue opere che ne costituiscono le pietre miliari.

Il IV municipio si è preziosamente materializzato con la Consigliera Loredana Vasselli, delegata del Presidente Sciascia assente per motivi di salute, e il Comune di Roma con Fabrizio Panecaldo, consigliere uscente.

CentroFidiaLaStoriaPresentazioneHanno parlato: Giorgio Nena socio fondatore del Fidia, Anna Paola Tantucci EIP Italia Scuola Strumento di Pace, Luigi Polito della Sogester, Enzo Luciani direttore di “Abitare a Roma”, Vincenzo Luciani editore,  Mario Romagnoli Direttore Artistico  della Roma Marathon, Ivano Caradonna già presidente IV Municipio (ex V), Federico Carabetta giornalista e rappresentante della stampa locale, Vittorio Casoni ex sindaco di S. Vittore del Lazio.

Sono brevemente intervenuti: Prof. Roberta Filippi del Liceo Artistico Ripetta plurivincitore del Premio Fidia, Teresa De Paolis dell’Istituto Virginia Woolf per ben tre volte vincitrice del Premio Fidia, il poeta Gaetano Camillo, Antonio Barcella ideatore del sito collianiene.org,

Lo scultore Alfiero Nena, accompagnato da suo fratello Giorgio e dalla sorella Francesca,  è apparso molto lusingato dallo svolgersi eccezionale dell’evento.

Tra i presenti abbiamo notato (chiediamo venia se ci sfugge qualcuno),  la prof Catia Fierli dell’Istituto Loi, il Prof. Sandro Termini del Matteucci, Giorgio Todrani, Maurizio Catroppa ex consigliere del IV Municipio, il Prof. Gianni Ramundo dell’Istituto di Arte Sacra di Via del Frantoio. Il Prof. Ramundo che portò al Premio Fidia del 2000 l’attore Pino Ferrara (Fausto del “Medico in famiglia”) e nientemeno che Virginia Raffaele, (la splendida spalla di Carlo Conti nell’ultimo Festival di Sanremo con le imitazioni della Ferilli, Fracci…),  che presentò la manifestazione coadiuvata dal Prof. L. Matteo.  C’erano poi i pittori Scardamaglia, Zizzo, Andreoni, la moglie del pittore Venturoni, i Maestri di Musica Scozzaro, Turco e Sara Matteo fondatrice della Scuola di Musica “Anton Rubinstein” e attualmente docente al Conservatorio dell’Aquila. E ancora Orazio Falcone editore del giornale “L’Aniene è” insieme con Ermenegildo Colazza, la Signora Foschetti, la signora Michelazzi Pasetti. Ospite, la dott.ssa Maria Mihaela Caba giornalista e voce romena di Radio Vaticana, che ha tenuto a rendere omaggio a Nena per avere – con ammirato stupore – vista la Madonna dell’Accoglienza nella chiesa di S. Bernadette a Colli Aniene e il Cristo Lux Mundi nella chiesa di S. Maria del Popolo.

Come da consuetudine al Centro Culturale Fidia, al concludersi della serata il pittore Riccardo Zizzo ha offerto a Nena ritratti estemporanei di alcuni intervenuti e da lui eseguiti.

Lo staff della Sogester ha accompagnato il felice svolgimento della manifestazione con un DVD che proiettava immagini del libro sulle opere di Nena e rari filmati su grandi eventi che hanno coinvolto lo scultore, reperibili su Youtube dal sito alfieronena.it/video.

Il Servizio accoglienza  e ristoro è stato degli alunni dell’Istituto Amerigo Vespucci di Roma sotto lo sguardo attento della Prof. Maria Montalbano.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati