L’emozionometro dell’ispettore Drillo al teatro Le Maschere di Roma per far sorridere i più piccoli

Dopo il successo dello scorso autunno, lo spettacolo teatrale tratto dal celebre albo per l’infanzia, torna a Roma dall’1 al 3 novembre con tante nuove canzoni
Cristina Colaninno - 17 Ottobre 2019

Dal 1 al 3 novembre, presso il Teatro Le Maschere in Via Aurelio Saliceti a Roma, la compagnia Giù di Su Per Giù – teatro torna a stupire il pubblico dei bambini riportando in scena L’Emozionometro dell’Ispettore Drillo.

Lo spettacolo è tratto dall’omonimo libro per bambini dell’autrice Susanna Isern, Medaglia d’Oro ai Moonbeam Children’s Book Awards 2013, e presente con vari titoli nella selezione della Junior Library Guild.

Dopo il successo della scorsa stagione, totalmente sold out, l’adattamento teatrale dell’omonimo libro pubblicato da NubeOcho Edizioni, viene riproposto con tre date pomeridiane.

Lo spettacolo, arricchito da nuovi episodi e canzoni, vedrà il simpatico ispettore Drillo divertire i bambini spiegando segreti, ostacoli e magie delle emozioni grazie all’emozionometro, una bizzarra invenzione capace di misurarle.

L’Ispettore Drillo è un famoso detective specializzato in emozioni. Non capendo perché gli abitanti di Forestville, la sua città, si comportino in modi diversi (alcuni ridono a crepapelle, altri tremano di notte nonostante il calore, altri ancora urlano…) decide di indagare e osservare le loro giornate.

Attraverso minuziose e curiose indagini, l’Ispettore Drillo riuscirà a capire quale emozione stia provando ognuno di loro. Inoltre riuscirà anche a coglierne le diverse intensità e potrà spiegare come misurarle o regolarle grazie all’utilizzo della sua straordinaria invenzione: l’emozionometro!

I bambini comprendono così i vantaggi di un corretto allenamento all’intelligenza emotiva basato sui concetti di valutazione, regolazione e utilizzo delle emozioni.

I nuovi brani sono stati scritti dall’eclettico regista Giorgio Volpe che, con cinque albi illustrati in uscita nel 2019, si conferma sempre più interprete della scena per bambini e ragazzi. Gli abbiamo fatto qualche domanda.

 

Perché hai deciso di fare questo spettacolo?

Quando un’amica mi parlò del libro di Susanna Isern, quello che più colpì la mia attenzione, avendo un debole per i giochi di parole, fu la parola emozionometro. Il libro mi piacque subito e mi spinse a immaginare un nuovo spettacolo per bambini. Qualche mese dopo appresi che in Spagna avrebbe debuttato l’adattamento teatrale de L’Emozionometro dell’Ispettore Drillo. Scrissi subito loro per presentare me e la compagnia Giù di Su per Giù – teatro, proponendo una messinscena italiana.

E, con nostra grande gioia, iniziammo in breve tempo a collaborare allo spettacolo.

 

Cosa porterai in scena per coinvolgere i bambini?

Sicuramente la filosofia di Giù di Su per Giù – teatro: il bambino è un individuo capace di capire. Useremo un linguaggio diretto, con timbri vocali “modulati” per differenziare i 21 personaggi e divertire i bambini, permettendo loro allo stesso tempo di scoprire qualcosa di nuovo, come le molteplici sfumature delle emozioni, e di approfondire quello che già conoscono. Inoltre, ci saranno tanti colori e tanta musica.

 

Cosa insegna il teatro ai bambini?

Il teatro insegna ai bambini che tutto è possibile. Nel limite dell’umano, chiaramente. Ritengo questo un principio importante per la loro crescita. Il teatro inoltre stimola la loro creatività, l’immaginazione, accentua lo spirito di aggregazione e la socializzazione Li educa al rispetto dell’altro e all’amore dell’arte. Oggi, più che mai, in un periodo dove i valori assumono una consistenza sempre più effimera, il teatro è strumento essenziale per offrire una controcultura.

 

L’Emozionometro dell’Ispettore Drillo, scritto da Susanna Isern e illustrato da Mónica Carretero, in meno di un anno ha venduto in Spagna oltre 10000 copie, imponendosi nel panorama editoriale per l’infanzia grazie al suo approccio innovativo e interattivo verso il mondo delle emozioni. L’autrice Susanna Isern, psicologa e scrittrice, è considerata tra le più importanti voci della letteratura spagnola per l’infanzia. Con oltre sessanta libri tradotti in inglese, francese, italiano, tedesco, cinese e coreano, Susanna Isern ha ricevuto negli Stati Uniti la Medaglia d’Oro ai Moonbeam Children’s Book Awards 2013, che ha contribuito a farle conseguire la selezione da parte della Junior Library Guild.

Lo spettacolo teatrale, frutto della collaborazione tra la Isern e il regista Giorgio Volpe, porta in scena le avventure dell’Ispettore Drillo, un coccodrillo esperto di emotività che, tramite lo strumento indicato dal titolo dall’opera, insegna ai bambini come riconoscere le emozioni, comprenderne le cause, valutarne l’intensità, e imparare a gestirle.

L’idea di questo adattamento nasce dalla volontà di Giù di Su Per Giù – teatro di coniugare la passione per lo spettacolo dal vivo col desiderio di fare cultura.

 

Il costo del biglietto è di 10 euro al botteghino o di 8 euro se acquistato online fino alle ore 14 del giorno dello spettacolo. Venerdì 1 e sabato 2 novembre alle ore 17, mentre domenica 3 doppio spettacolo alle 16 e alle 18.

 

PER INFO E PRENOTAZIONI

Teatro Le Maschere

Via Aurelio Saliceti, 1/3 (Trastevere)

06.58330817 – 329.3548606

info@teatrolemaschere.it

Maggiori informazioni sulla compagnia e sullo spettacolo
Facebook:   https://www.facebook.com/gsgteatro/ 
Twitter:   https://twitter.com/GSGteatro
Instagram:  https://www.instagram.com/gsgteatro/?hl=it
Canale YouTube:   https://www.youtube.com/channel/UC58N25btLUypDdOUDSq2ePA?view_as=subscriber

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti