Mafia: otto condanne per il clan Casamonica

Condannati per associazione a delinquere di stampo mafioso nell'ambito dell'inchiesta "Noi proteggiamo Roma"

Il Tribunale di Roma ha emesso condanne per oltre 80 anni di carcere nei confronti di 8 esponenti del clan Casamonica confermando l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso.
Tra i reati contestati a vario titolo dal Pm Edoardo De Santis quelli di usura ed estorsione.

I giudici della prima sezione penale in particolare hanno condannato: FC, 25 anni di reclusione; GDS, 18 anni e due mesi di reclusione; GC, 17 anni di reclusione; RC, 15 anni di reclusione; EDS, 13 anni e due mesi di reclusione; FDS, 12 anni di reclusione; FDS, 10 anni di reclusione. Sono state pronunciate anche tre assoluzioni, tra cui quella per E.S, in conformità con la richiesta del procuratore.

Il Pm De Santis ha sottolineato l’importanza di queste condanne nel debellare le attività criminali del clan e nell’invio di un chiaro messaggio che la giustizia non tollererà la presenza di organizzazioni criminali sul territorio.
La sentenza riflette gli sforzi delle forze dell’ordine e del sistema giudiziario nel contrastare la criminalità organizzata e proteggere la società dai rischi connessi.

Il procuratore De Santis ha dichiarato: “Queste condanne rappresentano un importante successo nella lotta contro la criminalità organizzata a Roma. Gli imputati erano coinvolti in una serie di reati gravi che minavano la sicurezza e l’ordine pubblico nella regione. Questo verdetto invia un chiaro messaggio che la giustizia non tollererà la presenza di organizzazioni criminali sul territorio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati