Magliana, controlli straordinari al campo nomadi di via Candoni

Le attività di indagine hanno portato all’identificazione di 219 persone

E’ scattata in queste ore l’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Roma Eur, con l’ausilio di altri reparti del Gruppo Carabinieri di Roma, per un servizio straordinario di controllo presso il campo nomadi di via Candoni (XI Municipio) dove recentemente si erano verificati episodi di lanci di sassi ai danni di mezzi dell’Atac che rientravano al vicino deposito della Magliana.

Le attività hanno portato all’identificazione di 219 persone, tutte di etnia rom, e alla verifica su 39 veicoli trovati nei pressi e all’interno del campo.
Due persone tra quelle controllate sono risultate colpite da rintracci per varie notifiche mentre un cittadino romeno di 61 anni è stato arrestato per possesso di documenti falsi o contraffatti, avendo presentato ai Carabinieri un documento romeno, intestato ad un’altra persona ma con la sua fotografia.

Una circostanza spiacevole, questa dei lanci di sassi, che dura da tempo sia in estate che in inverno e che spesso mette fuori gioco i mezzi, che danneggiati, non possono entrare in servizio fino alla loro riparazione.

Cosa stessero cercando i Carabinieri, tra le baracche dell’insediamento di Candoni non è noto, ma è certo che se le azioni vandaliche provengono dal campo ogni elemento indiziario raccolto, potrà aiutare a svelare una qualche forma di racket o qualsiasi altra attività messa a sistema con qualche scopo di natura criminale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati