Maxi sequestro di cannabis a Santa Palomba

800 kg di marijuana sono stati rinvenuti dal Nucleo operativo dei Carabinieri di Pomezia all'interno di un terreno incolto usato per parcheggio di tir in disuso

Lo scorso pomeriggio, in località Santa Palomba, i Carabinieri della Compagnia di Pomezia, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione della criminalità diffusa nella zona industriale di Pomezia, hanno sequestrato una maxi piantagione di cannabis indica.

Più nel dettaglio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pomezia hanno fatto accesso ad un terreno incolto ove da un po’ di tempo avevano notato la presenza di alcuni rimorchi di tir in apparente stato di abbandono. Accedendo all’area per effettuare più approfondite verifiche, gli operanti hanno riscontrato, nella vegetazione, oltre ai suddetti mezzi, la presenza di due casette in muratura, dall’interno delle quali hanno subito percepito provenire un fortissimo odore di marijuana.

Procedendo al controllo, quindi, i militari appuravano come entrambe le costruzioni fossero state adibite a piantagioni attrezzate di tutto punto con impianti di aerazione, illuminazione ed irrigazione, rinvenendo, nel complesso, 280 piante in crescita, alte fino a un metro e mezzo.

E ancora, all’interno di 4 rimorchi di tir abbandonati, i Carabinieri hanno rinvenuto altrettante piantagioni attrezzate, sequestrando un complessivo di 720 piante in crescita e decine di sacchi di sostanza vegetale in fase di lavorazione.

Lo stupefacente, per un ammontare di circa 800 kg e l’area del rinvenimento sono stati sottoposti a sequestro e sono in corso indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati