Municipi: | Quartiere:

Metro C: Rubano alcuni defibrillatori nella stazione di Torre Angela, arrestati

I due ladri di 35 e 36 anni dovranno ora rispondere del reato di furto aggravato in concorso

Alcuni malviventi pensavano evidentemente di farla franca, rubando dei defibrillatori lungo la linea C della metropolitana. Credendo probabilmente che nessuno se ne sarebbe accorto se non quando ormai era troppo tardi. Invece alcuni passeggeri si sono accorti che i defibrillatori automatici esterni, i Dea, erano scomparsi lungo la linea C della Metro e hanno dato l’allarme.

Così i Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini, d’intesa con la Procura della Repubblica di Roma, si sono attivati subito per risalire ai ladri. E le verifiche, svolte in collaborazione con il personale di vigilanza Italpol, nel corso del pomeriggio di ieri (Mercoledì 17 Gennaio 2024), hanno portato all’arresto in flagranza di due cittadini italiani di 35 e 36 anni, già noti alle forze dell’ordine, gravemente indiziati del reato di furto aggravato in concorso.

I due uomini sono stati seguiti a distanza e bloccati nei pressi della fermata “Parco di Centocelle”. I militari hanno trovati i due uomini in possesso della refurtiva, un defibrillatore del valore di 1.200 euro asportato all’interno della fermata metro C “Torre Angela”. Nel corso della perquisizione personale, i due malviventi sono stati trovati anche in possesso di un grosso taglierino utilizzato per il furto del dispositivo medico.

Gli indagati sono stati trattenuti in caserma e questa mattina sono stati accompagnati presso le aule di piazzale Clodio dove il giudice del Tribunale di Roma ha convalidato l’arresto seppure disponendo nei confronti di entrambi misura restrittiva.  Al  36enne il magistrato ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari e per il 35enne la misura dell’obbligo di presentazione in caserma.

Serenella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati