Nadia Mogini alla Punta della Lingua

Sabato 16 giugno 2018, alle ore 18.30, presso il Faro Bar, all'interno del Parco del Cardeto (Ancona) Anna Elisa De Gregorio presenterà "Issne"  (Andarsene) raccolta di poesia in perugino
Nadia Mogini

Sabato 16 giugno 2018, alle ore 18.30, presso il Faro Bar, all’interno del Parco del Cardeto (Ancona) (zona tra il nuovo e il vecchio faro) nell’ambito del Festival di Poesia ” LA PUNTA DELLA LINGUA  (Le Marche della Poesia)” Anna Elisa De Gregorio presenterà ” Issne”  (Andarsene) di Nadia Mogini.

Íssne (Andarsene) è una raccolta di poesie in dialetto perugino, vincitrice del Premio nazionale Città di Ischitella – Pietro Giannone 2016.

I pregi di questa breve e notevole raccolta di Nadia Mogini (un vero e proprio canzoniere in absentia) sono molti, ma tutti richiamano a una idea della poesia che ha a che fare con la pulizia formale e con la semplicità che attinge al dialetto perugino. I versi sono essenziali, calibrati e misurati, spesso in rima, mai ovvia. Ricorda molto per nitore e per profondità certe soluzioni di Giorgio Caproni e, per chiarità, il magistero di Sandro Penna. La rastremazione formale, tesa a una lingua basica, porta alla formulazione di composizioni brevissime, ordinate in sequenza, quasi a scandire la vicenda luttuosa, il diario privato della pena del vivere, in una tensione monologante dal rintocco sommesso, che va a stanare, in un ossessivo e disincantato domandarsi sulla pagina, quel che la poesia salva o recupera nel mare della perdita.” (dalla motivazione della giuria)

Nadia Mogini è nata nel 1947 a Perugia, città in cui ha compiuto gli studi, laureandosi in Lettere Moderne.
Ha insegnato materie letterarie nella scuola media in Lombardia, Umbria e Marche. Vive ad Ancona.
Interessata alla poesia, al canto corale e al teatro, da tempo si impegna in questi settori. Nel 2005 le è stato assegnato il Premio come migliore caratterista femminile al Festival Nazionale del Dialetto “La Guglia d’oro” di Agugliano (An).
La sua produzione poetica è prevalentemente in dialetto: quello di Perugia (borgo di Porta S. Angelo) e, in misura più ridotta, quello di Ancona, con qualche “escursione” nella lingua italiana. In dialetto (oltre che in italiano) compone pure haiku, forma poetica a lei particolarmente congeniale (un suo haiku è pubblicato nell’antologia”Akisame” del Premio Letterario “Matsuo Basho¯” 2013).
Ha vinto i seguenti Concorsi: XXI Premio Letterario Varano 2009 (Sezione riservata ai dialetti italiani); XXIII Concorso di Poesia “Sabatino Circi” 2011, Borbona (Sezione ottava rima); XVI Premio “Città di Foligno” 2012 (Sezione vernacolo). Sempre nel 2012 è stata finalista al Premio Nazionale di poesia nei dialetti d’Italia “Città di Ischitella-Pietro Giannone”. Nel 2014 ha avuto una menzione speciale al Premio Nazionale “Poesia Onesta” (Sezione silloge nei dialetti italiani).

La foto dell’autrice è di Rosella Centanni

Per saperne di più

http://www.poetidelparco.it/9_1313_%C3%8Dssne-(Andarsene).html

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati