Oltre la mostra: quattro lezioni per appassionati di storia dell’arte

Il 19 ottobre, il 2, il 16 e il 30 novembre all’Auditorium dell’Ara Pacis
di Rossella Puleo - 16 Ottobre 2009

Dal 19 ottobre al 30 novembre 2009 l’Auditorium dell’Ara Pacis ospiterà 4 appuntamenti ad ingresso gratuito dal titolo “Oltre la mostra” per appassionati e curiosi di storia dell’arte. Ogni appuntamento approfondirà le 4 mostre in corso a Roma in questi giorni: “Michelangelo Buonarroti. Architetto a Roma” ospitata ai Musei Capitolini fino al 7 febbraio 2010, “La pittura di un Impero” alle Scuderie del Quirinale fino al 17 gennaio 2010, “Caravaggio e Bacon” alla galleria Borghese fino al 24 gennaio 2010, “Boldini e gli italiani a Parigi tra realtà e impressioni” al Chiostro del Bramante fino ad aprile 2010.

I quattro incontri (il 19 ottobre, il 2, il 16 e il 30 novembre alle 18.30) serviranno ad approfondire e contestualizzare temi e linguaggi di queste grandi mostre in corso a Roma col supporto di testi, immagini e filmati. Un modo appassionante per comprendere i linguaggi di architetti, pittori e scultori dal mondo antico al contemporaneo attraverso l’acquisizione di specifiche conoscenze storico-artistiche.

Il primo dei quattro appuntamenti sarà lunedì 19 ottobre con “L’architettura di Michelangelo negli anni della maturità”. Un’analisi sui temi della grande mostra ospitata ai Musei Capitolini per scoprire il rapporto di Michelangelo con l’antico, la sua produzione grafica, le innovazioni tecnologiche e le origini neoromaniche e prebarocche della sua opera. Dal progetto della tomba per papa Giulio II, all’impresa della Cappella Sistina, dal ritorno a Firenze per il progetto della facciata della chiesa di San Lorenzo fino al trentennio trascorso dal Maestro nella città eterna.

Il 2 novembre il secondo appuntamento è con “La decorazione parietale romana delle domus e delle ville patrizie in età imperiale” per approfondire la mostra “La pittura di un Impero” allestita alle Scuderie del Quirinale . Un excursus appassionante tra le variazioni degli stili pittorici in età imperiale, dai primi tentativi di rappresentazioni illusionistiche al gusto più stilizzato e attento ai particolari dell’epoca di Augusto, un cambiamento importante che riflette il ritorno agli antichi valori ideologici e politici operato dall’imperatore. Durante questo incontro sarà anche operata un’analisi della pittura degli “homines novi” dell’area vesuviana e dei ritratti del Fayyum, opere in cui convivono l’idealizzazione greca e la caratterizzazione ricca di dettagli tipicamente romana.

Il terzo appuntamento, del 16 novembre, dal titolo “Indagini di Caravaggio e Bacon nelle pieghe della realtà contemporanea” si concentrerà su temi sacri, atti dissacratori, la figura umana nuda o vestita in ambienti chiusi e claustrofobici, il comune sentimento di indefinibile catastrofe e di naufragio esistenziale. I quadri di Caravaggio sono messi a confronto con le opere di Bacon, come Il ritratto di Innocenzo X di Bacon messo a confronto con il Davide e Golia di Caravaggio.

L’ultimo appuntamento, lunedì 30 novembre, sarà con “L’esperienza parigina di Boldini, De Nittis, e Zandomenighi”. Durante l’incontro saranno analizzate le travagliate scelte di pittori decisi a raggiungere il successo fuori dall’Italia. Boldini, De Nittis e Zandomeneghi, emigrati a Parigi nell’ultimo ventennio dell’Ottocento, furono assidui frequentatori degli ambienti mondani e rivestirono un ruolo fondamentale di informazione e di stimolo sugli amici artisti rimasti in patria.
 

Info: tel. 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)

www.museiincomuneroma.it www.060608.it www.arteindiretta.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti