Operazione antidegrado a Termini, sequestrati 150 chili di cibo da strada

Questa è solo l’ultima delle operazioni eseguite dalla Polizia Locale in quella zona e nelle aree limitrofe
Nell’ambito delle attività per il contrasto al degrado urbano predisposti dalla Polizia Locale di Roma Capitale nell’area della stazione Termini,  gli agenti del GSSU (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) e dell’Unità SPE (Sicurezza Pubblica Emergenziale), hanno sequestrato in poche ore oltre 150 kg di cibo venduto abusivamente in strada, in violazione di qualsivoglia norma igienico-sanitaria.

 

Gli alimenti, sequestrati dagli operanti, sono apparsi subito in pessime condizioni a causa della loro conservazione e sono stati smaltiti tramite l’intervento sul posto di mezzi AMA.

 

Questa è solo l’ultima delle operazioni eseguite dalla Polizia Locale in quella zona e nelle aree limitrofe del Rione Esquilino, colpite da  fenomeni illeciti, come quelli legati al commercio abusivo di “street food”:

 

persone intente a vendere su strada pietanze varie, trasportate con mezzi di fortuna, suddivise in porzioni e conservate in contenitori di ogni tipo, il tutto in modo illegale e senza alcun rispetto delle norme di igiene e sicurezza alimentare.

 


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati