Municipi: | Quartiere:

Ostia: Arrestata una donna 46enne, accusata di rapina

La Donna l’estate scorsa aveva rapinato un negozio e, nell’occasione, aveva aggredito l’addetto alla sicurezza

Nello scorso fine settimana, i poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, durante il consueto servizio di controllo del territorio, su segnalazione della sala operativa, hanno arrestato una 46enne di Fiumicino poiché gravemente indiziata del reato di rapina impropria ai danni di un’attività commerciale nella zona di Ostia.

In particolare, già nello scorso mese di luglio, la donna era stata arrestata dagli agenti del X Distretto Lido poiché, in compagnia di un’altra persona, aveva rapinato un negozio esercitando violenza nei confronti della guardia giurata preposta all’antitaccheggio che li aveva sorpresi.

Per tali motivi, alla donna era stato altresì imposto il divieto di avvicinamento all’addetto alla sicurezza che aveva aggredito, ma sabato scorso è ritornata a rubare nello stresso esercizio commerciale dove ha trovato la stessa guardia giurata che aveva aggredito a luglio. L’addetto alla sicurezza, notando la donna asportare alcuni prodotti, ha tentato di farla desistere richiamandola ma la stessa non ha esitato a schiaffeggiarlo tentando di guadagnare la fuga.

I poliziotti, a seguito della segnalazione ricevuta, sono prontamente intervenuti accertando che la donna era gravata dal divieto di avvicinamento, emesso a luglio scorso, alla guardia giurata. Immediatamente bloccata, gli agenti l’hanno tratta in arresto mentre la refurtiva è stata restituita integra al responsabile del negozio.

Il giudice ha convalidato l’arresto per la 46enne ed ha disposto l’obbligo di presentazione presso gli Uffici della Polizia Giudiziaria.

Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Timbrificio Centocelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati