Categorie: Cronaca Politica
Municipi:

Parco Centocelle infuria la polemica politica dopo la visita di Salvini

Matteo Salvini ieri 1 dicembre 2020 si è recato in visita nel Parco archeologico Centocelle dove ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’inefficienza della Giunta capitolina. “Ecco un esempio di incapacità del M5s”. Questo parco, è uno degli esempi della totale incapacità della giunta cinquestelle di portare avanti quello che per i cittadini sarebbe un polmone verde. Un sindaco che ha perso quattro anni e mezzo dovrebbe chiedere scusa ai romani e cambiare mestiere. Con tutto il rispetto, a un sindaco che lavora da quattro anni e mezzo e ancora dice faremo le bonifiche, parlando sempre al futuro, la risposta gliela daranno i romani ad aprile, non gliela deve dare Salvini”.

Sono seguite alcune prese di posizione che qui riportiamo.

Bordoni (LEGA): Centocelle, la Raggi smetta di promettere

“La Raggi smetta di promettere, in quattro anni e mezzo alla guida della città è riuscita nell’impresa del blocco delle opere, anche per l’assoluta incapacità di spendere le risorse in bilancio, come più volte abbiamo denunciato.” Lo dichiara il consigliere capitolino della Lega Davide Bordoni, che stamattina ha partecipato al sopralluogo a Centocelle con il leader della Lega Matteo Salvini in visita al parco archeologico. “Per far ripartire il Pil della Capitale bisogna sbloccare gli investimenti e le grandi infrastrutture che il Campidoglio ha ignorato. Il grido d’allarme delle associazioni di categoria è più che giustificato, la Raggi ha consegnato la città al degrado non portando avanti le Opere previste, come la valorizzazione del Parco Archeologico di Centocelle, che poteva essere una boccata d’ossigeno per le nostre imprese e per i residenti. La Lega metterà a disposizione della Capitale capacità e risorse per far ripartire Roma nei suoi settori strategici, dall’edilizia al commercio, avviando un’azione concreta per garantire una città che possa competere con le grandi capitali europee”. Così in una nota il consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier Davide Bordoni.

 

ROMA, BONAFONI-VEGLIANTI: PARCO CENTOCELLE ENNESIMA SFILATA SALVINI, SERVE SERIETÀ E SINERGIA INTERISTITUZIONALE

“Ancora una volta il senatore Matteo Salvini sfila per la periferia romana con l’intento di illudere le cittadine e i cittadini su vicende che, da tempo, attendono risposte, serie. La visita di oggi al Parco archeologico di Centocelle – nel Municipio V – è solo l’ennesima pagliacciata mediatica organizzata per scopi elettorali, senza un vero approfondimento della questione.

La vicenda Pac, come sottolineato più volte dalle realtà territoriali, riguarda anche la salute dei cittadini, per questa ragione riteniamo sia importante a livello interistituzionale lavorare a testa bassa alla reale risoluzione delle differenti vicende che caratterizzano quella particolare area del quadrante est di Roma. La richiesta di audizione in Consiglio regionale del Lazio che abbiamo ripresentato nelle scorse settimane in Commissione Ambiente, dopo un confronto con i comitati locali che da anni portano avanti la battaglia, va proprio in questa direzione.

La bonifica dell’area e la delocalizzazione degli autodemolitori, oltreché la valorizzazione archeologica, non avverranno con uno spot di 6 minuti; singolare poi che sia stato scelto un luogo dove, da ministro, sarebbe potuto intervenire per ripristinare la legalità, come auspicato dai residenti.

Di fronte a questa ennesima avventura leghista, continueremo a lavorare per l’affermazione di un altro modello di città. Auspichiamo di trovare al nostro fianco le stesse testate giornalistiche che stamane hanno accompagnato il senatore, dimenticando tuttavia di raccogliere – negli anni – il grido di aiuto lanciato ripetutamente dal quartiere”.

Così in una nota la consigliera regionale del Lazio Marta Bonafoni ed il consigliere del Municipio Roma V Stefano Veglianti, esponenti del Movimento Pop.

 

Guadagno (M5S), soldi e idee per Centocelle li abbiamo messi noi

Roma, 1 dicembre 2020. “Centocelle non ha bisogno di passeggiatine elettorali, tantomeno quelle di Salvini. Dice che la Lega restituirà il parco ai cittadini, perché soldi e idee ci sono. Beh, lo informo che ci sono perché ce li abbiamo messi noi! Siamo stati noi a stanziare i fondi per la prima progettazione del polo museale del Parco Archeologico di Centocelle, proprio per restituire questa meraviglia ai cittadini. La Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ha già effettuato la gara da 50 mila euro per le indagini conoscitive. Mentre il bando da 180 mila euro per la progettazione definitiva esecutiva è già stato aggiudicato. E stiamo avviando il secondo stralcio di opere di 2,6 milioni di euro per aprire un’altra area del parco.

Tanto per precisare, questa amministrazione è tanto ‘incapace’ che è intervenuta anche sugli autodemolitori, tollerati da tutti quelli che ci hanno preceduto. E siamo certi che i cittadini non dimentichino in quali consiliature il parco è stato trattato come una discarica”.

Così in una nota la consigliera di Roma Capitale Eleonora Guadagno (M5S), presidente della Commissione capitolina Cultura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati