Municipi: | Quartiere:

Piazza Vescovio, incastrato dai social: Arrestato il maestro delle chiavi false

A incastrarlo la segnalazione di un inquilino

Era considerato un ladro gentile perché fingeva di informarsi sulle condizioni di salute di anziani condomini soccorsi con l’ambulanza. Ma poi era spietato nello svaligiare abitazioni soprattutto al quartiere Trieste e nella zona di piazza Vescovio. In manette il maestro delle chiavi false. Un vero e proprio professionista del furto, in grado di aprire portoncini blindati in pochi secondi, senza lasciare traccia. Sondini, “spadini”, e chiavistelli creati ad hoc gli attrezzi del mestiere di S.C., 62enne italiano, già condannato negli anni ’90 per una serie di furti in appartamento.

Le sue foto avevano cominciato a circolare sui gruppi facebook del Quartiere Trieste,Salario e del Quartiere Africano. Appartamenti e studi legali svaligiati. Palazzine della Roma Bene dove sono installate anche telecamere e antifurti. A tradirlo però questa volta la segnalazione di un inquilino di un palazzo che lo ha riconosciuto dalle foto postate sui social e ha avvisato un ispettore della polizia. Quando la pattuglia ha raggiunto l’indirizzo dello stabile, gli agenti hanno immediatamente sorpreso l’uomo mentre tentava di scappare, saltando dalla finestra di un’abitazione del piano rialzato del condominio. Ne è scaturito un inseguimento che si è concluso in piazza Volsinio dove i poliziotti infine lo hanno bloccato.

Parallelamente, altri agenti hanno effettuato un controllo presso il condominio dove era stata segnalata la presenza del fermato, constando che in un appartamento adibito a studio legale vi era la porta d’ingresso manomessa e mancavano alcuni oggetti che, in un secondo momento, una volta che il fermato è stato portato presso gli uffici del commissariato, sono stati rinvenuti indosso al 62enne. In possesso dell’uomo anche un astuccio in tela nella tasca. All’interno 5 chiavi artefatte per serratura europea, una torcia tascabile e un paio di guanti in tela bianca.

Il malvivente, già conosciuto alle forze dell’ordine, soprattutto per i suoi precedenti di polizia per analoghi reati, è stato arrestato e la procura ha richiesto ed ottenuto la convalida della magistratura.

Serenella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati