Picchia la madre, arrestato della polizia

La donna è stata immediatamente soccorsa all’Ospedale di Albano, dove i medici le hanno riscontrato la frattura del naso e del braccio

Un giovane di 28 anni G.F., durante una lite in ambito domestico, il 25 ottobre ha perso il controllo ed ha colpito la madre fino a farla cadere. Quando la donna ha provato a rialzarsi, ha infierito su di lei scagliandole alcuni oggetti addosso e ordinandole di rimanere a terra altrimenti avrebbe continuato a colpirla.

I vicini, sentite le urla della donna, si sono allarmati ed hanno chiamato il “113”.

Gli agenti del Commissariato di Marino, diretto dalla dott.ssa Maria Filomena Martino, hanno impiegato pochissimo ad arrivare in via J. F. Kennedy a Ciampino. Nel cortile dell’abitazione i poliziotti hanno incontrato il giovane che, alla loro vista, ha immediatamente riferito l’accaduto agli operatori. Ha confessato infatti di avere scagliato alcuni oggetti contro la madre, colpendola alla testa, lasciandola poi a terra.

La scena apparsa ai loro occhi in un primo momento, lasciava temere il peggio. Sangue ovunque ed un corpo immobile, riverso a terra con la testa insanguinata. Alla vista degli agenti, la donna ha avuto il coraggio di muoversi. La donna è stata immediatamente soccorsa all’Ospedale di Albano, dove i medici le hanno riscontrato la frattura del naso e del braccio.

Agli agenti ha raccontato l’aggressione subita e come il figlio le avesse ordinato di rimanere ferma in terra. Alla fine, dopo i riscontri, G.F. è stato arrestato per lesioni aggravate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati